Molti la ricorderanno per Juno e per la sua partecipazione in To Rome With Love di Woody Allen, ma è anche la protagonista del recente eco-thriller The East. Stiamo parlando di Ellen Page, l’attrice canadese sempre più quotata in quel di Hollywood, la quale avrebbe deciso di abbracciare la filosofia freegan.

>>Scopri tutte le star vegane e vegetariane

Il freeganesimo è uno stile di vita che si oppone al consumismo tramite l’alimentazione sana, la riduzione al minimo dello spreco delle risorse, lo sfruttamento dell’economia comunitaria, tradizionale e di scambio. Un modo per tornare – per quanto possibile nella modernità – a una vita più compatibile con la natura, dove uomo ed ecosistema convivono senza danni e conseguenze nefaste. L’attrice ha sviluppato il desiderio di convertirsi al freeganesimo proprio durante la preparazione di The East, dopo essere stata a contatto con diverse comunità freegan. Così spiega in un’intervista per Metro US:

Tutte le mattine quando mi alzo e apro gli occhi sto involontariamente opprimendo molte persone e l’ambiente, pur di vivere nel privilegio in cui sono stata inserita, dove tutti viviamo in quest’area del mondo. […] Credo sia un problema con cui molte persone stanno facendo i conti al giorno d’oggi. È difficile sapere se sia meglio rifugiarsi nei boschi e diventare freegan o rimanere in questa infrastruttura che abbiamo ereditato, per dare il meglio di noi stessi in un’ottica di cambiamento positivo. Non so ancora la risposta. Forse sono solo egoista.

>>Scopri la dieta vegana di Michelle Pfeiffer

Ellen Page ha certamente ragione: pur non essendo star di Hollywood o VIP dai mille capricci, chiunque viva dei paesi iper-modernizzati ferisce l’ambiente con le sue abitudini di consumo. Vi sono sprechi energetici continui, rifiuti che aumentano di anno in anno, un’alimentazione poco sana e distruttiva delle foreste. Lo stile di vita occidentale è certamente poco compatibile con la natura e scarsamente sostenibile, ma si possono di certo fare dei passi avanti. Senza necessariamente scegliere una modalità di vita freegan – una filosofia davvero rigorosa, che richiede una grande forza d’animo e un’estrema convinzione per poter essere portata a termine – tutti nel nostro piccolo possiamo dare un contributo. Dall’alimentazione, ad esempio scegliendo la dieta vegana o vegetariana, alla riduzione degli oggetti inquinanti della casa, optando per il vetro anziché la plastica, alla gestione intelligente dei rifiuti casalinghi grazie al compostaggio. Molto può essere fatto, basta solo un po’ di intraprendenza.

9 giugno 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Via:
Lascia un commento