L’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico con la delibera 87/2016/R/EEL ha autorizzato Enel a installare nuovi contatori elettrici. I misuratori sostituiranno gli apparecchi datati 2001, prossimi alla pensione.

La novità riguarderà oltre 30 milioni di famiglie. Come sottolineato in una nota dall’AEEGSI, le specifiche tecniche richieste ai contatori 2G sono frutto di un lungo e approfondito processo di consultazione:

Approvate nei tempi previsti dal recente decreto sull’efficienza energetica, le nuove funzionalità rappresentano le caratteristiche minime per i contatori intelligenti che, in base alle scelte dei distributori (i soggetti titolari dell’attività di misura), potranno sostituire quelli elettronici di prima generazione – installati a partire dal 2001- che progressivamente terminano la loro vita utile di 15 anni.

I contatori 2G verranno installati a partire dal 2017 e permetteranno agli utenti di monitorare costantemente i consumi energetici. La rilevazione dei dati avverrà ogni 15 minuti. L’Autorità per l’Energia per ora ha rimandato l’introduzione di tecnologie più avanzate come il wireless e la fibra ottica, non ritenendole abbastanza mature, diffuse e affidabili per un’adozione su larga scala. Una rivoluzione che verrà affrontata più avanti, comunque non oltre febbraio 2018, avviando una collaborazione con l’Agcom.

L’Autorità per l’Energia ha affidato al Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI) il compito di definire un protocollo standard di comunicazione capace di connettere i contatori ai dispositivi dei clienti. I nuovi contatori elettrici Enel presentano comunque caratteristiche avanzate rispetto alla generazione precedente. Gli apparecchi per comunicare i dati sfruttano la rete elettrica PLC o la radiofrequenza.

Le rettifiche di fatturazione verranno abbattute grazie all’eliminazione delle fatture di conguaglio. Il passaggio a un altro operatore o voltura sarà reso più semplice anche nel corso del mese. La delibera, efficace tra 3 mesi, autorizza inoltre l’introduzione di nuove forme di pagamento anticipato della fornitura di energia elettrica, che permetteranno agli utenti di usufruire di offerte prepagate e fasce tariffarie più flessibili.

Enel intende sfruttare la sostituzione dei contatori per lanciarsi in un nuovo mercato. Le canaline dell’energia verranno sfruttate per portare la fibra ottica in milioni di abitazioni ancora non coperte dalla banda ultralarga. Enel fitterà le nuove infrastrutture alle compagnie telefoniche, che risparmieranno sui costi dei lavori.

10 marzo 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
Mary, venerdì 7 ottobre 2016 alle3:37 ha scritto: rispondi »

Invece sarà una fregatura. Non capisco su quali basi si possa essere contenti della sostituzione. Innanzitutto i nuovi contatori saranno pagati dai cittadini, con addebito in bolletta. Per progettarli l'Enel ha chiamato un famoso architetto (era proprio necessario, come no), e chissà che parcella ha avuto... tanto non pagano loro. Comunque, se il contatore ha meno di 15 anni, non è obbligatorio farselo sostituire, ci si può rifiutare. "I contatori 2G verranno installati a partire dal 2017 e permetteranno agli utenti di monitorare costantemente i consumi energetici. La rilevazione dei dati avverrà ogni 15 minuti" > Un'altra cosa da considerare sono i consumi, probabilmente più elevati rispetto ai già scadenti vecchi contatori. Il monitoraggio continuo, oltre a problemi riguardanti la privacy, incide sui consumi. Su un sito danno questi consigli: 1) di essere presenti in casa al momento della sostituzione per farsi rilasciare il certificato di conformità e quello di sostituzione, con tutti i dati dell’operatore che lo ha sostituito, le caratteristiche del nuovo e i dati di consumo del precedente, incluso il numero di matricola; 2) di fare una foto al vecchio contatore per accertare l’effettivo consumo registrato, per evitare di ritrovarsi in bolletta spiacevoli sorprese come i troppo frequenti maxi conguagli. Attenzione è proprio da queste sostituzioni che nascono problemi di fatturazione, conguagli e altra natura, che poi si riversano subito dopo sulle bollette.

salvatore, venerdì 18 marzo 2016 alle0:26 ha scritto: rispondi »

Salve ma i nuovi contatori intelligenti sostituiranno anche quelli prima del 2001, il mio risale al 1999.Verranno cambiati presumo in modo gratuito.Grazie

Angelo De Noia, venerdì 11 marzo 2016 alle8:23 ha scritto: rispondi »

Era ora!

Antonino Guzzo, giovedì 10 marzo 2016 alle17:03 ha scritto: rispondi »

la cosa più importante è che non sia una fregatura per i consumatori

Lascia un commento