Un elefante perde la vita, forse esausto dal trasporto di alcuni turisti. È quanto accade in Vietnam, così come riportano fonti internazionali, sollevando nuovamente la polemica sul ricorso agli animali a scopi d’intrattenimento.

Stando a quanto riportano le fonti locali, un elefante maschio di 40 anni sarebbe collassato lo scorso sabato, durante il trasporto di alcuni turisti nel distretto di Buon Don, nella provincia Dak Lak. Si tratterebbe del secondo caso in pochissime settimane: lo scorso gennaio, per un esemplare di 36 anni vi è stato un destino simile, a seguito di una caduta da una strada in pendenza.

Al momento non vi sarebbero ricostruzioni sufficientemente fedeli dell’accaduto: a darne notizia è l’agenzia vietnamese TuoiTre News, che spiega come il pachiderma si sarebbe accasciato nel mentre di una passeggiata con un gruppo di turisti. Il corpo dell’animale sarebbe quindi stato esaminato dalle autorità locali, per poi essere smaltito secondo le normative vigenti in Vietnam. Sembra, inoltre, che il proprietario e alcuni residenti della zona abbiano organizzato una breve offerta cerimoniale, seguendo le tradizioni locali relative all’universo degli elefanti.

Sarebbero 50 gli elefanti ammaestrati impiegati per l’intrattenimento dei turisti nella provincia del Dak Lak. In questa regione, i pachidermi sarebbero in costante diminuzione poiché, al di fuori della cattività, si renderebbe difficile procreazione e sopravvivenza data la riduzione degli habitat naturali. Non è la prima volta, tuttavia, che nel corso degli ultimi mesi si apprendono di incidente e conseguenze gravi dal ricorso agli elefanti per le necessità dei turisti. Lo scorso ottobre, ad esempio, una giovane indiana ha perso la vita nel tentativo di scattare una fotografia in compagnia di un pachiderma, un esemplare che l’avrebbe quindi inavvertitamente calpestata. Nel frattempo aumentano le richieste per una regolamentazione internazionale sul ricorso di animali, specie esotici, per favorire attività come gite turistiche, spettacoli e qualsiasi altra iniziativa non rientri nell’indole dei capi coinvolti.

11 marzo 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Via:
Lascia un commento