Oggi presso il coworking Millepiani di Roma verrà presentata la terza edizione dell’OuiShare Fest che si svolgerà a Parigi dal 20 al 22 maggio 2015. La stessa cosa avverrà in molte altre città europee.

Si tratta del più importante evento europeo che invita persone da tutto il mondo a parlare di economia collaborativa. Viene organizzato da OuiShare, che si definisce una “think-and do tank” e quest’anno ha per titolo “Lost in transition”. Transition sta per trasformazione, cambiamento, quello che sta avvenendo a livello globale sul piano politico, economico, ma anche sociale e ambientale. C’è però da capire quale sia la direzione che l’Europa vorrà prendere lungo questo cammino.

Per capirlo si riuniranno imprenditori e innovatori sociali, non-profit e dirigenti d’azienda, attivisti e funzionari pubblici, per ragionare insieme del futuro di movimenti come il consumo collaborativo, l’open source, il movimento dei makers, dei fablab, del coworking, crowdfunding, delle valute alternative e della governance orizzontale. Movimenti che stanno trasformando la nostra società seguendo un modello di società collaborativa, in cui persone, organizzazioni e idee sono collegate e agiscono secondo principi di equità, trasparenza e fiducia.

L’anno scorso il tema era “The Age of Communities” e sono stati toccati argomenti come gli impatti economici, la proprietà, la condivisione di valori e di governance dell’economia collaborativa. Il successo è stato davvero grande e inaspettato.

Il gruppo è consapevole dell’importanza dell’apporto di ciascuno, ecco perché la giornata di oggi è aperta a tutti, sia chi vuole dare un contributo di idee, sia chi volesse partecipare all’organizzazione e aiutare come volontario.

Sarà inoltre possibile conoscere il team italiano di imprenditori, innovatori, progettisti, formatori, ricercatori, attivisti e blogger, che nel nostro territorio portano avanti i principi di collaborazione e connessione.

12 febbraio 2015
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento