Tornano dall’8 all’11 novembre 2016 a Rimini Ecomondo e Key Energy. Giunte al traguardo della ventesima edizione, le due manifestazioni incrementeranno ulteriormente l’offerta con l’aumento della partecipazione estera e una copertura “business” totale delle direttrici indicate dalla normativa UE in tema ambientale.

Cambiamenti climatici ed economia circolare rappresenteranno i punti cardine di Ecomondo e Key Energy, le cui attività punteranno sulla valorizzazione del concetto di “rigenerazione” in sostituzione di quello di “fine vita”. In occasione dell’edizione 2016, che si svolgerà come di consueto all’interno dei padiglioni di RiminiFiera, le due manifestazioni si presenteranno inoltre con un’immagine coordinata, curata dalla HOOP Communication.

Ai numeri in crescita del 2015 (103.514 visitatori professionali, +1,68% rispetto al 2014) si aggiungono le prospettive riguardanti la presenza di buyers e operatori stranieri, con una forte presenza, organizzata in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, di rappresentanti dall’Iran e dalla Cina. Prevista la presenza anche di “buyers” altamente qualificati provenienti da mercati quali Africa, Medio Oriente e Balcani, a cui si uniranno i corrispettivi in arrivo da USA, Brasile e Russia.

L’offerta di Ecomondo e Key Energy 2016 potrà contare sulla riconferma degli Stati Generali della Green Economy, in programma l’8 e il 9 novembre e organizzati dal Consiglio Nazionale della Green Economy in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e il Ministero dello Sviluppo Economico e il supporto tecnico della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, presieduta da Edo Ronchi.

Presenti come nelle ultime edizioni anche Key Wind, evento italiano di riferimento per il settore dell’energia eolica, e H2R Mobility for Sustainability, dedicato ai grandi marchi dell’automobilismo e alle ultime soluzioni in termini di mobilità sostenibile. I comitati scientifici di Ecomondo (guidato dal Prof. Fabio Fava) e di Key Energy (Ing. Gianni Silvestrini) garantiranno inoltre un’offerta convegnistica qualificata, con obiettivi puntati sulle materie prime seconde e l’economia circolare.

A rappresentare le principali novità di questa edizione 2016 due nuove sezioni: “Material Handling, Lifting Solutions & Logistics” e “Monitoring & Control”.

La prima sarà dedicata alle “macchine e attrezzature per la movimentazione, il sollevamento di materiali, rifiuti organici e inorganici, merci e persone” mentre la seconda sarà inerente il “monitoraggio degli inquinanti nelle matrici ‘Aria e Acqua'”.

11 maggio 2016
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento