Prenderà il via domani l’edizione 2017 degli Stati Generali della Green Economy. Ospitato come ormai tradizione dalla fiera Ecomondo, l’evento muoverà i suoi primi passi attraverso la discussione, tra le forze politiche intervenute, di un “percorso green” articolato in 10 punti. Ospiti del dibattito saranno il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, Simona Bonafé (PD), Luigi Di Maio (M5S), Stefano Parisi (Energie per l’Italia) e Claudia Maria Terzi (Lega Nord).

A elaborare il “Programma per la transizione alla Green Economy” ha provveduto il Consiglio Nazionale della Green Economy, formato da 66 organizzazioni di imprese impegnate nella Green Economy italiana. Dieci le proposte in cui si articola il documento, come anticipato in avvio, che configura una “visione strategica delle principali problematiche della nostra epoca” e individua una serie di tematiche a carattere prioritario per le quali propone in risposta delle politiche e misure specifiche.

=> Leggi le novità in arrivo durante Ecomondo e Stati Generali della Green Economy 2017

Un progetto che parte dalla realtà dei fatti della Green Economy italiana, che sulla base di un’indagine (2015) svolta dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile sembra coinvolgere nei suoi settori principali il 27,5% del totale delle imprese e che con quelli go-green (intesi come imprese che hanno adottato modelli di business green pur non producendo beni e servizi di valenza ambientale) segnano un ulteriore 14,5%.

Al centro delle 10 proposte che verranno discusse durante gli Stati Generali della Green Economy 2017 figurano tematiche quali cambiamento climatico come opportunità per rilanciare rinnovabili ed efficienza, il recepimento delle nuove direttive UE sui rifiuti nell’ottica di un’economia circolare, rigenerazione urbana, qualità ecologica delle imprese, agricoltura sostenibile di qualità, mobilità urbana, investimenti nella gestione delle acque e più efficaci politiche pubbliche.

=> Leggi i dati GreenItaly 2017 sulla Green Economy italiana

Via ufficiale ai lavori previsto per il 7 novembre alle ore 10:30 presso la Sala Neri (Hall Sud), RiminiFiera, mentre la chiusura è fissata per mercoledì 8 novembre alle ore 09:30 (Sala Neri 1 – Hall Sud). Durante la giornata inaugurale verrà presentata la Relazione sullo Stato dell’Ambiente, che porrà in evidenza lo stato di salute di tutti gli indicatori della Green Economy sia nazionale che in relazione ai 109 capoluoghi di Provincia. Seguirà l’esposizione e la discussione delle 10 proposte incluse nel Programma per la transizione alla Green Economy. Gli obiettivi dichiarati di questa edizione 2017 sono due:

  • Contribuire ad arricchire e migliorare i programmi dei partiti in materia di Green Economy in vista delle prossime elezioni;
  • Far conoscere nel mondo della Green Economy le risposte che verranno date dalle forze politiche e dai candidati su queste proposte.

6 novembre 2017
Immagini:
Lascia un commento