Ecomondo 2018: eolico centrale nella lotta ai cambiamenti climatici

L’eolico si è dato appuntamento oggi a Ecomondo 2018 per fare il punto sulla situazione italiana e internazionale. Durante uno degli appuntamenti organizzati da ANEV (Associazione Nazionale Energia del Vento) all’interno di KeyWind, con una sessione tematica intitolata “Il Piano nazionale energia e Clima: Stato dell’arte e confronto con gli stakeholder”; tra i partecipanti all’incontro anche il sottosegretario al MiSE Davide Crippa.

L’incontro ANEV si è dimostrato “un confronto ‘progettuale’ molto interessante e utile che va nella direzione di una collaborazione attiva che abbiamo intrapreso già da tempo con le associazioni di categoria” secondo quanto riferito dallo stesso Crippa, che dai padiglioni di Ecomondo-KeyWind ha dichiarato:

I lavori per la predisposizione del Piano Energia Clima procedono secondo i programmi. Il Piano che immaginiamo intende superare la SEN sia negli obiettivi che nel modello di programmazione, partendo da una valutazione dello scenario base fino a definire scenari alternativi di policy che proiettino coerentemente al 2050 il sistema energetico e che forniscano elementi tecnici per stabilire le politiche e le misure per il raggiungimento degli obiettivi.

Il prodotto finale sarà un piano industriale di rinascita e di sviluppo, basato su rinnovabili ed efficienza energetica, capace di sollecitare investimenti in ricerca e sviluppo di nuove tecnologie per dare vantaggi competitivi al nostro Paese nella fase di transizione energetica. Parallelamente saranno attivate misure di sostegno al settore industriale per accelerare l’innovazione e la riduzione di consumi, riducendo in questo modo l’impatto ambientale.

=> Leggi di più su espositori, programma e biglietti per Ecomondo 2018

All’interno della stessa giornata si sono svolti a Ecomondo-KeyWind altri due incontri ANEV: “Eolico e Regioni: il piano energia e clima” ed “Eolico e normativa: il nuovo decreto rinnovabili non FV e la nuova frontiera dei PPA (Power Purchase Agreement)“. Gli appuntamenti hanno visto le aziende del comparto eolico confrontarsi con le istituzioni e gli stakeholder sulle tematiche più rilevanti del settore. Come ha dichiarato Simone Togni, presidente ANEV:

Anche quest’anno l’elevato livello raggiunto dai dibattiti scaturiti dai convegni dell’ANEV ha dato valore alla manifestazione ed è testimonianza della solidità e maturità del settore eolico. Il lavoro che l’ANEV sta facendo da anni è premiato da questi traguardi e la presenza e l’attenzione di importanti personalità istituzionali alle tematiche afferenti al settore eolico lascia ben sperare sul futuro delle rinnovabili e dell’eolico, da troppo trascurate nonostante gli enormi benefici ad esse connessi, in termini ambientali, economici, strategici ed occupazionali.

Il Piano CLIMA-ENERGIA darà modo al nostro Paese di predisporre gli strumenti necessari a compiere la transizione energetica indispensabile a rispondere ai mutamenti climatici in corso. L’auspicio è che si voglia rivedere complessivamente il sistema mettendo al centro le Fonti Rinnovabili con un piano straordinario di riassetto complessivo del sistema.

=> Leggi date, orari e come arrivare a Ecomondo 2018

Sono stati premiati oggi i vincitori del “Premio giornalistico ANEV Energia del Vento“, promosso in collaborazione con IEG Expo, che sono stati: Tiziana Di Simone Di Giuseppe (Radio Rai) per la categoria Radio; Gionata Picchio (Staffetta Quotidiana) per la categoria Stampa; Mario Sanna (Rai news 24) per la categoria TV; Matteo Campofiorito, responsabile editoriale di GreenStyle.it, per la categoria Web.

7 novembre 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento