Ecomondo 2018: Acea punta su innovazione e sostenibilità

Economia circolare al centro di Ecomondo 2018 e dei nuovi piani per il futuro di Acea. Ad affermarlo è la stessa azienda, presente a RiminiFiera e tra le realtà impegnate negli ultimi Stati Generali della Green Economy: durante il panel “Il ruolo delle imprese green per la crescita e l’occupazione” svoltosi martedì 6 novembre tra gli interventi previsti anche quello di Gabriella Chiellino, membro del CDA e presidente del Comitato per l’Etica e la Sostenibilità di Acea.

Come ricordato anche in corrispondenza di Ecomondo 2018, Acea ha approvato di recente il Piano di Sostenibilità 2018–2022, composto da 135 target tra i quali: riduzione delle emissioni di CO2, utilizzo di energia verde, recupero di biogas, trattamento di rifiuti in un’ottica di economia circolare, per un investimento complessivo di circa 1,3 miliardi di euro.

=> Scopri date, orari e come arrivare a Ecomondo 2018

Ecomondo è stata inoltre l’occasione per sottolineare i risultati ottenuti già nel 2017 e riportati all’interno del Bilancio di Sostenibilità: l’azienda ha prodotto da fonti rinnovabili il 73% dell’elettricità (608 GWh su 838 GWh totali). Il 20% dell’energia venduta sul mercato libero proveniva da energie pulite, rispetto al 7% registrato nel 2016. In base a quanto previsto nel Piano di Sostenibilità la società punterà a quota 500 GWh per soddisfare il fabbisogno interno delle realtà aderenti al Gruppo. In termini di riduzione delle emissioni di CO2 Acea ha registrato -2.600 tonnellate durante lo scorso anno.

=> Leggi di più su espositori, programma e biglietti per Ecomondo 2018

Per quanto riguarda il comparto idrico Acea serve 9 mln di abitanti e tra gli obiettivi per il futuro ha posto la riduzione della dispersione di acqua per almeno il 15%. Il bilancio 2018 per quanto riguarda le 75 casette dell’acqua installate a Roma e nell’area metropolitana ammonta a oltre 48 milioni di litri erogati, per un risparmio di plastica annuo stimato in 1.800 tonnellate.

A Ecomondo Acea è presente con uno stand di 200 metri quadrati, presso il quale si svolgeranno incontri, seminari e attività (anche per ragazzi). Previsto un percorso educativo dedicato al “Ciclo dell’acqua” e in programma anche cinque workshop sull’innovazione tecnologica, in relazione al recupero di materia e all’energia ottenuta dalla lavorazione di scarti e rifiuti, per quanto riguarda i settori ambiente e sostenibilità.

8 novembre 2018
Immagini:
Lascia un commento