Intelligenza Artificiale e robot tra le proposte più innovative per contrastare l’inquinamento idrico. Queste e altre soluzioni verranno presentate nei prossimi giorni durante Ecomondo 2017, la fiera dedicata alla sostenibilità, alla Green Economy e all’economia circolare in programma dal 7 al 10 novembre a RiminiFiera.

A ospitare le soluzioni più innovative a protezione del bene acqua durante l’edizione 2017 di Ecomondo sarà lo spazio dedicato alla sezione Global Water Expo, che si avvale della collaborazione di Utilitalia (Federazione che riunisce le Aziende operanti nei servizi pubblici dell’Acqua, dell’Ambiente, dell’Energia Elettrica e del Gas). Un aspetto tenuto in grande considerazione anche in ambito europeo, come ha spiegato il professor Francesco Fatone dell’Università Politecnica delle Marche e membro del comitato tecnico-scientifico di Ecomondo:

Attraverso gli eventi faro proposti quest’anno ad Ecomondo punteremo l’attenzione su come si declina l’Information Technology e l’industria 4.0 nel settore acqua, percorso indicato come prioritario dalla Commissione Europea.

=> Scopri la nuova app dedicata a Ecomondo e Key Energy

Due gli appuntamenti principali previsti per mercoledì 8 novembre, incentrati sulle innovazioni tecnologiche per la gestione di servizi e risorse idriche. In uno al centro vi saranno le soluzioni “digitali”, mentre nell’altro il ruolo primario lo reciteranno le fonti alternative d’acqua. Come spiegato in una nota:

L’evento faro Controllo intelligente delle acque per la gestione dei bacini dei fiumi e dei laghi si concentrerà sugli ultimissimi sviluppi dell’azione di innovazione europea Horizon2020 INTCATCH. Si tratta di un’azione di innovazione da circa 10 mln di euro, finanziato al 70% dalla Commissione Europea, il resto da privati, giunto alla fase di applicazione e test in quattro siti europei: il bacino del lago di Garda, il Tamigi a Londra, il lago Yliki ad Atene e il fiume Ter di Barcellona.

Assieme a INTCATCH a Ecomondo sarà presente il cluster europeo ICT4WATER, istituito dalla Commissione Europea per creare una piattaforma internazionale di innovazioni digitali nel settore idrico.

=> Scopri le novità in arrivo a Ecomondo e Key Energy riguardo fotovoltaico e accumulo

Frutto del lavorodei ricercatori di Intcatch è risultato un sistema evoluto di monitoraggio delle acque in grado di combinare robotica (droni acquatici), intelligenza artificiale, nano e bio-sensori, gestione di big data su cloud. Mediante l’impiego di flotte di droni equipaggiate con sensori innovativi e una piattaforma di strumenti biotecnologici e informatici in grado di rilevare il “genoma” dei batteri si potrà valutare in maniera tempestiva il livello di inquinamento dei bacini idrici.

Interattività come arma in più per salvaguardare il capitale idrico secondo la cosiddetta Citizen Science, che prevede la condivisione dei dati in tempo reale con i cittadini, che a loro volta potranno contribuire alla protezione dell’acqua utilizzando app interattive. Alcuni esempi di apposite imbarcazioni robotizzate troveranno posto nelle piscine esterne dei padiglioni di Ecomondo 2017.

3 novembre 2017
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento