Ecomoda: Greenpeace pubblica il nuovo rapporto Moda Detox

Sono passati sette anni dal lancio della campagna Detox e Greenpeace Germania ha tracciato un bilancio sui progressi compiuti finora dalle aziende che hanno aderito all’iniziativa. Il rapporto è intitolato “Destination Zero: seven years of Detoxing the clothing industry” e tira le somme dei miglioramenti in chiave sostenibile della moda, con i marchi attualmente impegnati che rappresentano il 15% dell’intero settore.

Hanno aderito alla campagna moda Detox di Greenpeace ottanta aziende, circa 60 italiane, tra le quali figurano anche marchi dell’alta moda quali Valentino, Miroglio e Benetton. Come ha sottolineato Bunny McDiarmid, direttrice esecutiva Greenpeace International:

Negli ultimi anni sono stati fatti grandi passi in avanti nell’eliminazione delle sostanze chimiche pericolose che inquinano le acque del Pianeta e, questo importante cambio di direzione nell’industria dell’abbigliamento, è stato senza dubbio innescato dalla campagna Detox.

Grazie alla campagna di Greenpeace le aziende hanno iniziato ad assumersi le proprie responsabilità sull’intero processo produttivo, non limitandosi a garantire la sicurezza del solo prodotto finito.

=> Leggi di più sulla moda sostenibile

Nel corso di questi sette anni la campagna Detox ha contribuito a eliminare dai processi produttivi relativi al settore tessile-moda una prima lista di sostanze chimiche nocive per l’ambiente e la salute dell’uomo. Tra i composti messi al bando (dal 72% dei marchi impegnati nella campagna Detox) i PFC, utilizzati per rendere idrorepellenti e anti-macchia gli indumenti. Come ha concluso Giuseppe Ungherese, responsabile Campagna Inquinamento Greenpeace Italia:

I progressi compiuti dalle aziende Detox mostrano che produrre senza sostanze chimiche pericolose è già possibile e alla portata del mercato. Cosa sta ancora aspettando il restante ottantacinque percento dell’industria tessile globale?

Vista l’importanza del settore tessile nel nostro Paese ci auguriamo che i responsabili politici intervengano e trasformino Detox in uno standard nazionale che garantisca competitività ad uno dei settori industriali più strategici in Italia.

12 luglio 2018
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento