L’ecobonus al 65% per l’efficienza energetica confermato per il 2015. Questa una delle prime informazioni che emergono dall’analisi della bozza relativa alla Legge di Stabilità diffusa questa mattina, secondo la quale non avverrà la diminuzione al 36% dell’aliquota prevista dalla precedente legislazione.

La conferma della detrazione fiscale al 65% per i lavori di efficientamento energetico degli edifici non è però l’unico punto importante in relazione ai lavori di ammodernamento degli immobili. A essere confermato è stato anche l’ecobonus al 50% previsto per le ristrutturazioni edilizie.

Questo è quanto contenuto nella bozza della Legge di Stabilità, che affronterà ora l’esame del Consiglio dei Ministri. Stando all’articolo 8 del testo entrambe le detrazioni fiscali saranno valide fino alla data del 31 dicembre 2015, con il bonus al 50% confermato anche per quanto riguarda i lavori legati all’efficienza energetica e al riscaldamento come ad esempio l’installazione di pannelli solari a uso residenziale o di stufe a pellet.

Un orientamento anticipato nei giorni scorsi dal ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, che a margine degli Stati Generali dell’Efficienza Energetica di Verona ha dichiarato:

L’ecobonus non va solo confermato per il 2015, come abbiamo deciso di fare, ma va reso strutturale nel panorama degli incentivi italiani. Gli introiti che abbiamo avuto in termini di maggiori imposte con l’economia sono superiori ai contributi che abbiamo dato: è stata un’operazione in attivo, vantaggiosa per lo Stato, le famiglie e l’ambiente, Ora dobbiamo continuare anche con più forza, rendendola stabile, perché famiglie e imprenditori hanno bisogno di conoscere per tempo i settori in cui si può investire e fare business.

16 ottobre 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento