Gli acquazzoni prendono spesso di contropiede i malcapitati sprovvisti di impermeabile e ombrello, ma da oggi vi è un prodotto che promette di rivoluzionare la protezione dalla pioggia in uno stile amico dell’ambiente. Si chiama Eco-Brolly e la sua peculiarità è quella di dover riciclare un oggetto per poter funzionare.

Eco-Brolly non è altro che la struttura di un ombrello pieghevole, privo però del telo di protezione. Per poter essere utilizzato, lo strumento deve essere abbinato a un vecchio giornale, a una busta della spesa, a un sacchetto di plastica o qualsiasi altro rifiuto suggerisca la fantasia. Creato dal designer londinese Shiu Yuk Yuen, l’ombrello ecologico è già diventato un piccolo oggetto di culto fra gli ambientalisti.

Per stessa ammissione del suo creatore, Eco-Brolly ha molti vantaggi ma anche qualche punto debole. Partendo da quest’ultimi, l’ombrello è ovviamente sfruttabile su brevi tragitti e per piogge moderate, considerato il rapido deterioramento del giornale di copertura una volta a contatto con l’acqua. Ma le caratteristiche positive sono di gran lunga più soddisfacenti.

Eco-Brolly, infatti, è innanzitutto tascabile. La sua struttura pieghevole lo rende decisamente più piccolo di qualsiasi altro ombrello da borsetta e può essere sempre portato con sé. Inoltre, il simpatico oggetto non ha bisogno di essere asciugato dopo l’esposizione alla pioggia, perché la parte superiore viene ovviamente gettata quando non più necessaria.

Insomma, una piccola idea che ben dimostra come l’arte del riciclo creativo abbia delle potenzialità infinite nella vita di tutti i giorni. A partire dalle piccole sfortune che la routine quotidiana presenta, quali appunto un’imprevista pioggia autunnale.

28 ottobre 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento