Earth Day 2018: Villaggio per la Terra, oltre 150 mila visitatori

Si è chiuso con oltre 150 mila visitatori il bilancio del Villaggio per la Terra allestito in occasione dell’Earth Day 2018. Durante i 5 giorni di apertura si sono alternati presso le 17 piazze create nei pressi della Terrazza del Pincio e del Galoppatoio di Villa Borghese eventi di musica, arte, laboratori e workshop legati agli Obiettivi per il clima dell’Agenda ONU al 2030.

Diversi i momenti di riflessione e studio riguardanti i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’ONU, con altrettante piazze multimediali allestite all’interno del Villaggio per la Terra. Come ha sottolineato Pierluigi Sassi, presidente Earth Day Italia:

La definizione dell’Agenda 2030 e l’impegno assunto dalle Nazioni Unite per il raggiungimento dei 17 obiettivi ci fanno capire come i tempi siano maturi per una rivoluzione culturale. Il successo del Villaggio per la Terra dimostra la crescente sensibilità ambientale della cittadinanza e la consapevolezza sempre più diffusa sull’urgenza di intervenire in modo diretto per la salvaguardia del Pianeta.

=> Leggi di più sulla piattaforma Obiettivo 2030 lanciato in occasione dell’Earth Day

Vari gli appuntamenti ed eventi svolti dal 21 al 25 aprile 2018 una ricca offerta di musica, culminata ieri con il Concerto per la Terra, a cui hanno partecipato tra gli altri la social band di Radio Due, Andrea Perroni, Chiara Galiazzo, Briga, Elodie, la Rino Gaetano Band, i rapper Piotta e Clementino, Tony Esposito, Enrico Capuano e la Tamurriata Rock e Jean Michel Byron.

Presenti al Villaggio per la Terra 2018 anche gli street artist Maupal e Moby Dick, i ragazzi del giornale satirico di false notizie Lercio. Nelle varie giornate si sono alternate anche iniziative specifiche, come quelle celebrative per l’Earth Day (22 aprile) o per la Giornata mondiale del Libro del 23 aprile, con sostegno dell’Istituto Treccani e alla partecipazione del Premio Strega.

=> Leggi di più sul Villaggio per la Terra allestito a Roma per l’Earth Day

Importante anche lo svolgimento presso il Villaggio per la Terra a Roma anche del Festival Educazione alla Sostenibilità e gli Stati Generali dell’Ambiente dei Giovani, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e con il MIUR, con le scuole protagoniste dell’evento. Un successo anche per il Villaggio dello Sport (“Sport4Earth”), organizzato insieme al CONI, Comimato Italiano Paralimpico e in collaborazione con oltre 30 associazioni e federazioni sportive nazionali.

Ampia la partecipazione anche di esponenti del mondo politico, dell’ambientalismo, dell’arte e dello sport tra i quali il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, la sindaca di Roma Virginia Raggi, il portavoce ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile Enrico Giovannini, il direttore dell’Alta Scuola dell’Ambiente dell’Università Cattolica Pierluigi Malavasi, l’attore, drammaturgo e scrittore Moni Ovadia, l’atleta paralimpica Giusy Versace, il pugile Clemente Russo, la campionessa olimpica Valentina Vezzali e l’allenatore della nazionale italiana di pallavolo Gianlorenzo Blengini.

26 aprile 2018
Lascia un commento