E-Cat: Rossi presenterà l’Hot Cat a Pordenone?

L’attesa per il convegno di domani a Pordenone si fa ogni momento più alta. Che si sia fan di Andrea Rossi o se si faccia parte di quell’ampia fetta di pubblico piuttosto scettica sull’E-Cat e la fusione fredda, gli eventi passati ci hanno insegnato che probabilmente quanto verrà detto scatenerà un vespaio di polemiche e discussioni successive.

A gettare benzina sul fuoco dell’entusiasmo ci ha pensato lo stesso Andrea Rossi, dichiarando sul suo blog che sono ormai vicinissimi a presentare il nuovo Hot Cat da 1 MW termici. E, come se questa notizia non bastasse, ha aggiunto:

Penso che a Pordenone ci divertiremo.

Se questo sia un modo per anticipare che l’Hot Cat sarà davvero presentato a Pordenone non ci è dato saperlo. Di certo però l’ingegnere sta facendo di tutto per creare una certa aspettativa a riguardo. Non per niente ha sottolineato, parlando della sua nuova invenzione, come si tratti di una tecnologia estremamente «elastica».

Appuntamento a domani, dunque, per avere maggiori informazioni.

Fonte: E-cat Report

11 ottobre 2012
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
ESIT3, mercoledì 24 ottobre 2012 alle15:05 ha scritto: rispondi »

Circonvenzione di incapaci!! Ma smettiamola con questi sogni stanno ricadendo nella truffa che ricordo all' estero essere un reato penale!! Un po' di dignità! Sognare di questi tempi non serve a nessuno con la crisi che ci ritroviamo e con l'incompetenza diffusa che dilaga sui temi energetici! Ovvio che truffatori trovino pane per i loro denti tantopiù che l'italia si presta a tali personaggi.

Carlo, venerdì 12 ottobre 2012 alle13:14 ha scritto: rispondi »

E’ da anni che deve presentare qualcosa che convinca ! Mentre l’unica cosa impresentabile è la sua faccia - Se fosse vivo Il Lombroso Cesare , lo classificherebbe come un pericoloso serial killer , ma una foto migliore non si poteva mettere ?

dario antelao, giovedì 11 ottobre 2012 alle19:42 ha scritto: rispondi »

Speriamo sia la volta buona per fugare ogni dubbio

Lascia un commento