Un cliente europeo di Andrea Rossi riceverà tra poco un E-Cat da 1 MW, entro la fine di luglio. È lo stesso Rossi ad annunciarlo sul Journal of Nuclear Physics senza aggiungere, come al solito, molte altre informazioni. Rispondendo a un suo fan scrive:

Caro Franco:
Lo spediremo in luglio e quindi daremo informazioni in un momento opportuno. Ci vorrà un po’ di tempo per l’organizzazione e le autorizzazioni. Daremo informazioni dopo alcuni mesi di lavoro continuo dell’impianto.

Come al solito è scoppiata la caccia al toto-cliente. Chi sarà il destinatario dell’impianto LENR da un mega di Andrea Rossi? Molti pensano che sia la tedesca Siemens, con la quale Rossi starebbe collaborando per la realizzazione dell’E-Cat ad alta temperatura per la generazione di elettricità. Siemens, in questa collaborazione, ci metterebbe una turbina realizzata a hoc.

Altri pensano a HydroFusion, un gruppo di investitori svedesi che ha comprato la licenza di vendita dell’E-Cat nel nord Europa. In realtà potrebbe essere chiunque e in qualunque parte dell’Europa. Nel frattempo Rossi trova anche il tempo di scherzare sul JONP e di rispondere a tono agli interventi di qualche critico. Un detrattore, infatti, gli scrive:

Dopo accurati studi sono arrivato alla conclusione che bisogna credere nelle LENR. La religione si basa sul credere in qualcosa. Infatti l’acronimo LENR potrebbe essere letto come Low Energy Nuclear Religion

E Rossi risponde:

Sì, c’è inspirazione, ma anche traspirazione.

22 giugno 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Giorgio-Milano, venerdì 29 giugno 2012 alle16:13 ha scritto: rispondi »

Non ho capito se il tuo commento è a favore di quel che ho detto , oppure no! In caso negativo , non ci risulta che in America abbia costruito alcunché , almeno così ci dicono tutti quelli autorevoli e non , che l’hanno smentito fino ad ora -

Info, martedì 26 giugno 2012 alle9:09 ha scritto: rispondi »

Sei scettico, dopo che ha costruito in USA una fabbrica per E CAT da mettere in casa ? Non merita nemmeno il tempo per i commenti.

Giorgio Milano, sabato 23 giugno 2012 alle8:52 ha scritto: rispondi »

Allora , fatemi pensare come sarà : dunque , lui venderà ad una anonima società xy&figli  srl. ovviamente , sottonome “matrioska” o scatola cinese ( in pratica lui stesso) , fatta di mezzo ufficio vuoto e deserto , e laboratorio fantasma …. Nel frattempo tra i soliti mille misteri o le prese in giro infinite , amplificate dai soliti giornalai e non giornalisti , si farà e gli faranno a go go , pubblicità fasulla gratuita e a mazzi ……. E così tiriamo a campare fino ad ottobre , data prevista del suo primo superannunciato debutto ufficiale …… Ovviamente posticipato a problemi inerenti l’impianto europeo (l’unico), e il gioco durerà fino a che o qualche magistrato gli manderà l’ennesimo avviso di garanzia e questa volta internazionale , oppure sarà libero di truffare e spennare qualche decina di polli a botte di milioni di euro /dollari cadauno …. Semplice no ?

Lascia un commento