E-Cat: niente diretta video per test 28 ottobre di Rossi

Cresce l’attesa per il 28 ottobre, data in cui avverrà il nuovo e, si spera, decisivo test sull’E-Cat di Andrea Rossi. Come già ampiamente annunciato anche su questo sito, nei locali privati dell’azienda dell’ingegnere italiano, gli esperti mandati dal suo misterioso cliente proveranno il celebre impianto nucleare a fusione fredda da 1 MW.

Una delle caratteristiche che hanno reso Rossi tanto celebre è però la capacità di cambiare rapidamente le carte in tavola: dare notizie, smentirle, aggiungere particolari, ometterne. Visto quanto appreso, non sembra proprio che abbia deciso di cambiare carattere proprio in prossimità del grande test.

Una mail spedita ieri a Franco Morici, ad esempio, ha modificato in poche righe le nostre attese per il 28. Intanto, si è appreso come l’impianto da 1 MW sia già in fase testing e che funzioni già “alla grande”. Certo non è chiaro cosa stiano testando in particolare e chi sia a guidare le operazioni, ma sono i soliti dettagli di cui probabilmente il committente segreto non vorrà la divulgazione.

Inoltre, ahimè la notizia più importante, Rossi ha ritrattato sulla possibilità di trasmettere in streaming l’esperimento del 28. Ci sarà sì un video, ma sarà pubblicato soltanto a giochi fatti, quindi assolutamente non in diretta.

Questo perché gli osservatori mandati dal cliente vogliono celare il loro viso, rimanendo nell’ombra. Un peccato, visto che stando così le cose il test non potrà essere considerato in alcun modo probante. Essendo privato, i risultati saranno quindi pubblicati dalle stesse persone che lo hanno organizzato senza alcuna possibilità di controllo da parte di terzi.

Probabilmente, non si è ancora giunti al capitolo finale di questa storia. Per sapere se la fusione fredda è realtà oppure se Andrea Rossi ci ha preso in giro per tutto questo tempo, ci sarà ancora da aspettare.

24 ottobre 2011
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento