La data in cui finalmente si dovrebbe confermare (o clamorosamente smentire) la validità dell’E-Cat di Andrea Rossi è fissata. Il prossimo 6 ottobre si svolgeranno nuovi e severi test, questa volta alla presenza di Brian Josephson, premio nobel per la fisica. La presenza dell’illustre scienziato ai prossimi test, nella speranza di Rossi, servirà a convincere i molti ancora scettici riguardo alla sua invenzione, conviti della totale “assenza di fondamenta” dell’E-Cat.

Tra speranze e intrighi che hanno circondato di mistero la scoperta, il resto del mondo attende invece di sapere se davvero la tanto sognata Fusione Fredda, un’energia pulita e a portata di mano, sia alle porte. Queste le parole del premio Nobel per la fisica, Brian Josephson:

Il 6 ottobre avremo la possibilità di fare un lungo (più di 12 ore) test su uno dei moduli del generatore EC 1 MW. Il modulo ci verrà aperto e avremo la possibilità di verificare pesi e dimensioni dei componenti interni. Le misurazioni di calore verranno effettuate sul vapore prodotto e sull’acqua presente in un circuito secondario, dove quest’ultima non verrà vaporizzata. Questo NON è un test ufficiale dell’Università di Bologna perché il contratto non è ancora attivo.

Nel video che riportiamo qui sotto, un’intervista rilasciata dallo stesso Andrea Rossi a un magazine svedese, il NyTeknik, nel quale spiega in inglese il punto della situazione e i possibili scenari futuri che potrebbero aprirsi con l’E-Cat.

26 settembre 2011
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Stefka, mercoledì 28 settembre 2011 alle15:39 ha scritto: rispondi »

La dimostrazione è una cosa pubblica o è soltanto per gli specialisti ? Dove si farà?

filippo, martedì 27 settembre 2011 alle13:44 ha scritto: rispondi »

voglio vedere come andrà a finire...  Se il mondo ha veramente una speranza...

Cosimo, martedì 27 settembre 2011 alle13:14 ha scritto: rispondi »

il 6 ottobre è tra poco, vediamo un pò che succede

Lascia un commento