Gli E-Cat domestici di Andrea Rossi, che dovrebbero sbarcare sul mercato entro la fine di quest’anno, potrebbero essere distribuiti dalla catena americana di superstore Home Depot.

È stato lo stesso Rossi ad accennare a questa possibilità nel corso di una lunga intervista, durante la quale, come avevamo già scritto, ha parlato anche dei prezzi dell’E-Cat domestico, rilasciata allo speaker radiofonico James Martinez di Achieve Radio.

Ma è lo stesso Rossi, tramite il Journal of nuclear physics, a raffreddare gli animi:

Importante: non abbiamo raggiunto ancora alcun accordo con Home Depot!!! Stiamo trattando con loro. Molte questioni vanno ancora risolte. La certificazione, naturalmente, deve essere completata prima di vendere i nostri E-Cat. In ogni caso siamo in trattative anche con altri distributori

Ma perché l’accordo tra Rossi e Home Depot sarebbe così importante? Semplice: perché quest’ultima è una delle più grandi catene di distribuzione al mondo di articoli per la casa. Come dimensioni, per capirci, è seconda solo a Wall Mart e conta già su 2.164 store negli Stati Uniti, Canada, Messico e Cina.

Se gli E-Cat fossero venduti da Home Depot, quindi, potrebbero subito raggiungere un pubblico vastissimo. Il che renderebbe fattibile l’idea di Rossi di produrre e vendere un milione di E-Cat domestici l’anno.

Per quanto riguarda i “Fat Cat“, cioè gli E-Cat industriali da 1 MW, Rossi torna a spegnere ogni speranza di sapere il nome del misterioso cliente. Sempre sul Journal, infatti, l’ingegnere afferma:

Il nostro cliente non vuole essere esposto allo tsunami di contatti ed email che solitamente tocca ai nostri partner quando riveliamo i loro nomi: di conseguenza abbiamo dovuto firmare un “accordo di segretezza” riguardante tutto ciò che facciamo con lui

9 gennaio 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento