E-Cat: contro Andrea Rossi ancora l’Aspo di Ugo Bardi

I vostri commenti
Redazione Tagli, martedì 14 maggio 2013 alle16:12 ha scritto: rispondi »

C'è un gran numero di motivi per cui è legittimo avere dei pesanti dubbi circa il funzionamento di E-Cat. Qui spieghiamo dettagliatamente perché. PS: prevenire è meglio che curare. No, non siamo pagati da fantomatiche multinazionali che hanno interessi a ritardare il progresso dell'umanità. Ci piacerebbe tanto, ma non è così. =)

Rogx, giovedì 22 marzo 2012 alle8:38 ha scritto: rispondi »

 Ma il sig. Bardi sa che oggi l'Italia spedisce tonnellate di rifiuti in Svezia, pagando un sacco di euri a tonnellata, e la Svezia poi con i nostri rifiuti ci produce petrolio, con impianti simili a quelli della Petroldragon? Il sig. Bardi mi sembra il solito poveraccio pagato da qualcuno che ha interesse a ritardare la rivoluzione della fusione fredda (tipo Krivit).

LolAsdOmgWtfAfk, lunedì 19 marzo 2012 alle0:47 ha scritto: rispondi »

È semplicemente assurdo che uno debba scrivere il commento in un file di testo prima e poi ricopiarlo qui. Sapete nulla della regola dei 3 click? Semplicemente mi scoccia parecchio dover aprire un documento di testo, scrivere, poi copiare, aprire il browser che era messo in icona, incollare, inviare. Sono duemila passaggi per una cosa che dovrei fare velocemente e automaticamente, senza fastidiosi refresh automatici. E non c'entra nulla il settaggio del mio browser, il sito deve funzionare con il setting di default di qualsiasi browser. Non devo essere io a aggiustarmi il browser per farlo ad hoc per il sito che sto leggendo, è assurdo e contro ogni regola e principio di comunicazione e web design.

LolAsdOmgWtfAfk, lunedì 19 marzo 2012 alle0:42 ha scritto: rispondi »

Questo può anche essere vero, ma non puoi mettere l'autorefresh di default. Così crei disagio a chiunque visiti il blog per la prima volta o a chi non si era mai accorto di questo refresh.

Nick, giovedì 15 marzo 2012 alle23:44 ha scritto: rispondi »

Casomai il problema é nel tuo browser. Togli l'aggiornamento automatico della pagina

Nick, giovedì 15 marzo 2012 alle23:44 ha scritto: rispondi »

Casomai il problema é nel tuo browser. Togli l'aggiornamento automatico della pagina

Cittadino della Brianza, mercoledì 14 marzo 2012 alle12:41 ha scritto: rispondi »

La storia così come raccontata dal Luca S. ,  è un po’ eufemistica . Il Dott. Rossi è un “bandito” che al di là dei processi giudiziari passati o pendenti , ha di certo inquinato il nostro territorio , con prodotti altamente nocivi e mai utilizzati per i fini iniziali -

Luca Signorelli, martedì 13 marzo 2012 alle17:26 ha scritto: rispondi »

 Ho dato per scontato che sia noto che l'olio di colza fa andare le macchine diesel senza problemi (ma con qualche piccolo accorgimento) e l'odore che lascia è quello dei popcorn....

Luca Signorelli, martedì 13 marzo 2012 alle17:23 ha scritto: rispondi »

Da quello che ho letto sulla storia della petroldragon mi pare di capire che gli "cambiarono la legge sotto ai piedi", e cioè che quando lui iniziò effettivamente a produrre "petrolio" dai rifiuti ci fu un intervento legislativo che stabilì che tutte il suo bel silos di combustibile era in realtà un rifiuto speciale. Da qui il fallimento e credo anche le incriminazioni per reati ambientali. Mi pare che gli contestarono anche qualcosa riguardo alle accise...difatto in Italia esiste un monopolio sulla produzione di carburanti (non so se ve ne siete accorti). Non che le cose siano collegate, ma solo a titolo esemplificativo: qualche anno fa ci furono dei tizi che misero sù un distributore di olio di colza prodotto dai loro campi...li fecero chiudere in meno di nulla e per poco non passarono guai serissimi.

RenatoG, lunedì 12 marzo 2012 alle10:56 ha scritto: rispondi »

Per analogia , ti potrei invitare anch’io a “leggere” i pareri e le opinioni di altri studiosi , ma non lo faccio , poiché ciò non è mica sufficiente (!) ma soprattutto non è propriamente scientifico (!) : ci vogliono i FATTI , che tuttora mancano – In mancanza dei fatti , penso di avere tutti i diritti di usare la teoria universale del buonsenso che ti mette al riparo da cialtroneggiamenti o da wannemarchismi …. In tutta questa storia manca la mentalità e il classico metodo scientifico - Primo :  vuoi proteggere il tuo lavoro e la tua scoperta ? Ok ! Ti diamo l'energia in ingresso , ci dai l'energia in uscita e stop , fine della storia.... Ps, spero che l’asino che vola , l’hai detto solo in senso figurato , altrimenti la cosa sarebbe preoccupante ….

Lettore, domenica 11 marzo 2012 alle23:03 ha scritto: rispondi »

Ma vai a leggere i risultati e i pareri degli altri studiosi presenti durante i test anche loro sono dei cialtroni? E invece le tue affermazioni si basano su quale teoria per dare del cialtrone a qualcuno?

Il Calmo, domenica 11 marzo 2012 alle22:53 ha scritto: rispondi »

L’asino vola è stato dimostrato ,se  l’e-cat di rossi è altrettanto funzionante questo non lo sò

Ferraramaurizio2011, domenica 11 marzo 2012 alle15:13 ha scritto: rispondi »

secondo me l'echat  del dott Andrea Rossi gia' e' antieconomico alle pale eoliche comparando i prezzi da 1 mv con il suo reattore

Michelangelodr, domenica 11 marzo 2012 alle12:54 ha scritto: rispondi »

Purtroppo non so utilizzando il mio computer, dunque non posso settare niente.

Michelangelodr, domenica 11 marzo 2012 alle12:54 ha scritto: rispondi »

Purtroppo non so utilizzando il mio computer, dunque non posso settare niente.

RenatoG, domenica 11 marzo 2012 alle10:05 ha scritto: rispondi »

Non me ne voglia “il calmo” , ma forse si sarebbe dovuto firmare come “l’illogico”  , poiché un conto è dire che l’asino esista (LENR) , e un altro conto è affermare  senza prove provate che l’asino vola !...

Il Calmo, domenica 11 marzo 2012 alle2:13 ha scritto: rispondi »

Onestamente questo individuo mi fà un pò pena , più sento il parere di queste persone che sparano sempre a zero contro rossi più spero che l'e-cat funzioni ,senza nessuna prova dà del ciarlatano ad un'altro che comunque ha già in un breve futuro una responsabilità da difendere non da poco e questa volta non può sbagliare, le sue parole sono superflue e non dicono nulla sul fatto che questo sistema funzioni o meno ,sono solo delle affermazioni di scredito nei confronti di un'altra persona, ciò nonostante la fusione fredda funziona è stata dimostrata, non da rossi ma da un'altro scienziato chiamato Arata.  In effetti però se ci pensiamo questi individui sono balzati agli onori della cronaca della rete grazie a rossi, prima nessuno li aveva mai sentiti ,ora credono di saperla lunga a riguardo,è sicuro che saranno i primi a sparire se rossi avrà ragione ,  dovrebbero essere  loro per primi a promuoverlo  e invece vanno contro corrente (cercate ASPO in rete dove lavora questo signore), capirete che questo non dorme da quando rossi è comparso con la storia della sua fusione , e rischia grosso visto che  continuamente screditano uno che potrebbe avere una soluzione alle loro apparenti MISSIONI di RICERCA. Caro Ugo rischi di uscirne Cornuto e Mazziato....

Pippoppo, sabato 10 marzo 2012 alle13:29 ha scritto: rispondi »

Anche a me si è auto-rinfrescato mentre stavo leggendo. A che serve sta roba ?  function set_autorefresh() { var content = jQuery.cookie( 'start_autorefresh' ); if( content != window.location.href ) { jQuery.cookie( 'start_autorefresh', window.location.href, { path: '/' } ); } window.location.reload(); } jQuery( document ).ready( function() { autorefresh_interval = window.setInterval("set_autorefresh()", parseInt( refresh_rate ) ); } ); var refresh_rate = '240000';

RenatoG, sabato 10 marzo 2012 alle12:28 ha scritto: rispondi »

x  @Michelangelodr  Guarda che non è il webmaster  ma il tuo browser che deve essere settato correttamente , ed in ogni caso ti consiglio di scrivere a parte con word-editor e poi fare il “copincolla”  ; tra le altre cose è anche la maniera migliore di scrivere e farsi capire senza banali errori di ortografia e si spera anche di logica …. In quanto all’altra logica del famigerato (visto i precedenti) Rossi , non è pregiudizio dire che il suo asino ( di convincimento) non potrà mai volare , sempre che  i suoi argomenti rimangono quelli sinora visti , cioè un cialtronaggio di esposizioni fumose e di prove non provate- Ovviamente si concorda con @Stive che il vero spirito scientifico è quello che accoglie possibilmente qualsiasi teoria , senza tuttavia cadere nel “pericoloso” atteggiamento di chi espone o accetta incondizionatamente ogni qualsivoglia cosa -

Luke, sabato 10 marzo 2012 alle0:11 ha scritto: rispondi »

Concordo in pieno con stive . Basta aspettare ..

1 2 »
Lascia un commento