Notizie succose dal North Carolina. Pare che un modello di E-Cat da 1 MW sia stata venduto ad un cliente e sia da tempo attivo e funzionante. Andrea Rossi, che ha rivelato la notizia, ha anche sottolineato come tale reattore a fusione fredda stia producendo profitti economici, lavorando in maniera continua e senza intoppi.

Non ci è chiaro, in realtà, che modello di E-Cat si parli. La cosa certa è soltanto che, ancora una volta, acquirente e luogo esatto di installazione sono top secret. Rossi ha annunciato che lascerà entrare alcuni esperti/visitatori, pre-selezionati dallo stesso ingegnere/filosofo italiano. Ma trattandosi di un reattore “da lavoro” e non da test, non verranno realizzati veri e propri esperimenti scientifici.

D’altra parte, rispetto a quest’ultima esigenza, attendiamo da mesi la pubblicazione dei test indipendenti. Se fosse, comunque, confermato che un cliente sta felicemente utilizzando un E-Cat nel suo impianto industriale, sarebbe comunque da sé una risposta sensazionale ai detrattori di Rossi. Va detto, che, conoscendo un po’ come Rossi gestisca queste cose, non dubitiamo molto del fatto che da questa storia non verrà fuori alcunché di definitivo. Di fatto, finché non si sapranno dettagli sicuri sull’identità del cliente, difficilmente gli scettici si sentiranno smentiti dalle dichiarazione di visitatori “amici” di Rossi.

Di positivo c’è senza dubbio che tra gli invitati dovrebbero esserci anche dei giornalisti (per lo più autori di blog vicini alla fusione fredda). A breve, Rossi fornirà la data della visita e le liste dei partecipanti. Non ci resta che attendere.

16 giugno 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
CimPY, sabato 2 agosto 2014 alle2:52 ha scritto: rispondi »

" farei di tutto perchè la "mia" invenzione venisse accettata dalla comunità scientifica" Quale invenzione? La cosa davvero incredibile è che qualcuno ancora gli dia retta.

Gioelettro, sabato 12 luglio 2014 alle9:48 ha scritto: rispondi »

Finche' non vedro' da me questo reattore, storcero' sempre il naso e leggero' con cautela cio' che scrive il sig. Rssi, cerca gente che seleziona lui? Ma che strano? Sono a meta' strada, ero fiducioso di questo ecat, ma ora tendo a dare del ciarlatano al sig. Rossi... E non penso di essere il solo...

Carlo Baldi, giovedì 10 luglio 2014 alle14:32 ha scritto: rispondi »

Navigando in Internet è molto facile ricostruire le vicende giudiziarie di Andrea Rossi, le condanne subite e il tempo trascorso nelle patrie galere. E' altresì possibile capire come abbia ottenuto la sua brillante laurea in ingegneria. Navigate gente, navigate!

renatoG, , martedì 8 luglio 2014 alle17:21 ha scritto: rispondi »

L'unica invenzione del Rossi è che si sta inventando tutto …........ finirà prima o poi questa storiella?

Dino Citta, venerdì 4 luglio 2014 alle22:45 ha scritto: rispondi »

Ma basta con questa storiella dell'energia dall'ecat! dal 2008 ad oggi ci stanno raccontando sempre la stessa storia: test, test e poi ancora test! Qui dal nulla non scaturisce energia, ma i soliti articoletti, forse l'unica cosa che ho visto produrre. Io non ci credo più.

Lascia un commento