Sul blog di Andrea Rossi continuano le rivelazioni sull’E-Cat commerciale. Un nuovo scambio di idee fra l’ingegnere ed un lettore ha permesso di riassumere in breve la situazione attuale:

  • L’E-Cat avrà delle dimensioni ridotte e potrà essere installato praticamente in ogni abitazione;
  • La sua funzione primaria sarà scaldare l’acqua. Potrà essere effettuata direttamente – stile caldaia a gas – o si potrà optare per il riscaldamento di un boiler – stile scaldabagno elettrico. Ovviamente potrà fungere anche da fonte di energia per forme di riscaldamento centralizzato.
  • Il reattore non produrrà CO2 né radiazioni e dovrà essere ricaricato ogni 6 mesi.
  • Per produrre energia elettrica a partire dall’E-Cat bisognerà aspettare almeno altri due anni di sviluppo.
  • I primi modelli saranno messi in vendita con varie opzioni. I prezzi andranno, asseconda delle funzionalità scelte, tra i 500 ed i 700 euro.

La notizia grossa è proprio il prezzo. Più tempo passa e più Andrea Rossi descrive il proprio E-Cat come un prodotto dai prezzi davvero mostruosamente bassi. Non possiamo certo esprimere pareri sull’attendibilità o meno dell’ingegnere (lasciamo ad altri questo compito): se però tutto fosse confermato, la rivoluzionarietà del suo reattore a fusione fredda sarebbe evidente.

Continueremo ad aggiornarvi sull’argomento.

.

8 febbraio 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
LAMBERTO , domenica 18 giugno 2017 alle22:06 ha scritto: rispondi »

MI AUGURO DI TUTTO CUORE CHE FUNZIONI E CHE VENGA MESSO IN VENDITA AL PIU PRESTO

Asllan, domenica 3 gennaio 2016 alle0:50 ha scritto: rispondi »

Speriamo che esce presto Ovviamente con prezzi ragionevoli. Sono molto curioso di provarlo.

Giorgio Quarantotto, lunedì 28 settembre 2015 alle22:17 ha scritto: rispondi »

Sono in attesa che la nuova caldaia entri in commercio . Sono interessato a caldaie centralizzate per potenze medie da 150KW (per 14 appartamenti) . Sono di Bologna la città pilota dell' ing. Rossi. Spero di visitare il centro sperimentale dell' ing. Rossi un giorno, scopo capire bene il funzionamento del riscaldatore. Auguro a Rossi successo . Ricordiamoci anche del prof. Focardi a cui dobbiamo molto. Saluti

giottone63, giovedì 27 novembre 2014 alle21:01 ha scritto: rispondi »

Io ci credo.

gigi, mercoledì 12 giugno 2013 alle20:49 ha scritto: rispondi »

no comment non vedo l'ora di comprarla,non supporto +le bollette,conngratuazione

Lascia un commento