Due leoni uccidono una leonessa allo zoo di Dallas

Un’improvvisa e inspiegabile tragedia quella che ha coinvolto i grandi felini ospitati allo zoo di Dallas: due dei leoni hanno attaccato e ucciso una leonessa, il tutto sotto lo sguardo attonito del pubblico. Al momento sconosciute le motivazioni: gli animali, così come riferiscono i responsabili dello zoo, non hanno mai mostrato comportamenti aggressivi o anomali.

L’incidente si è verificato lo scorso sabato, attorno alle 14 del fuso locale. La giornata è cominciata normalmente alle 10, quando i leoni sono stati rilasciati nel grande giardino esterno a loro dedicato, all’interno del parco espositivo “Giganti della Savana”. La struttura prevede la ricostruzione fedele dell’habitat naturale dei felini, con grandi vetrate affinché il pubblico possa ammirare gli animali pur rimanendo a debita distanza. Per tutta la mattinata docili e tranquilli, nel primo pomeriggio qualcosa ha turbato la loro quiete: improvvisamente due maschi, Denari e Kamaia, si sono avventati sull’indifesa leonessa Johari.

Stando a quanto ricostruito dai testimoni, pare non vi siano state ferite, morsi o fiumi di sangue: i leoni hanno praticamente soffocato l’esemplare premendola con violenza sul terreno. Notato l’accaduto, parte dello staff ha tentato inutilmente di separare i felini, mentre altri dipendenti dello zoo hanno posizionato in fretta e furia delle barriere improvvisate per evitare che alla scena macabra assistessero i visitatori. Un’azione non sufficiente né per garantire la sopravvivenza di Johari – cinque anni e fra le preferite dello zoo per il suo docile carattere – né l’esclusione del pubblico sbalordito.

Gli esperti non sanno ancora motivare lo scatto aggressivo dei leoni: è rarissimo che questi animali si uccidano l’un con l’altro, soprattutto in cattività, dove tutti i felini dello zoo di Dallas sono nati. Così spiega Lynn Kramer, un dirigente della struttura:

Pensiamo l’abbiano presa per il collo e il tutto sia stato molto veloce. Sono nel settore degli zoo da oltre 35 anni, ho lavorato per cinque dei più grandi zoo e non ho mai visto un leone uccidere un altro leone prima.

I due animali colpevoli, così come assicurano dallo zoo, per nessun motivo verranno soppressi, anche se rimarranno separati dal resto del gruppo per qualche tempo per monitorarne al meglio i comportamenti. Lo stesso per l’unica femmina rimasta, ora seguita a vista e controllata 24 ore su 24 affinché nulla le possa accadere.

20 novembre 2013
Fonte:
NBC
Via:
Immagini:
Lascia un commento