L’invenzione della lavatrice è stata per tutte le donne un momento che ha segnato decisamente una nuova era. Consuma energia certo, ma consente di risparmiare moltissimo tempo e gli ultimi modelli hanno migliorato le prestazioni sia in termini di risparmio energetico, sia in termini di consumo idrico. Se però volessimo lavare i nostri capi in modo completamente sostenibile? Potremmo farlo unendo l’utile al dilettevole, o meglio mettendo insieme lavaggio e attività fisica.

Si perché l’azienda canadese Yirego ha sviluppato un nuovo tipo di lavatrice, ecologica e poco ingombrante: si chiama Drumi e funziona grazie ad un pedale. Serve quindi la nostra di energia per metterla in moto. Yirego ci lavora dal 2013 e ora Drumi potrebbe entrare nelle nostre case perché il progetto è stato portato su Indiegogo. Si stanno raccogliendo gli ordini che verranno evasi però solo da ottobre 2016. Per chi vorrà accapparrarsi per primo questo ecologico elettrodomestico il prezzo è di 229 dollari (209 euro).

Il funzionamento di Drumi a qualcuno potrebbe sembrare non praticissimo, ma se ci si organizza con i tempi, effettuando il lavaggio mentre si fanno altre cose o prendendosi una decina di minuti (è questo il tempo di un ciclo di lavaggio) come tempo al quale dedicare un po’ di attività fisica, la cosa diventa fattibile.

Drumi funziona come una tradizionale lavatrice. Ha un cestello che possiamo caricare con un piccolo carico: meno di 2,5 kg, che corrispondono ad un unico paio di jeans o a 6 magliette. I capi si introducono dall’oblò posto in alto. Le sue dimensioni sono assai ridotte: 50 x 45 x 50 cm e pesa solo 9 chilogrammi.

Funziona con normale detersivo liquido, ma ne basta meno rispetto a quello che siamo abituati ad usare. Riesce a far risparmiare l’80% dell’acqua usata nei cicli classici, ne bastano 5 litri per il lavaggio e 5 per il risciacquo. Bisogna solo stare attenti a scaricare l’acqua nel lavandino di casa, per esempio, una volta terminato il lavaggio.

Al contrario delle lavatrici tradizionali Drumi può essere spostata tranquillamente, grazie alle comode maniglie e alle sue dimensioni. Diciamo che potrebbe essere un aiuto in casa, in aggiunta ad una lavatrice normale, o diventare indispensabile per viaggi in campeggio o per chi non è collegato alla rete elettrica. Per un single che la utilizzi spesso potrebbe anche essere l’unica lavatrice di casa.

16 dicembre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento