Drenanti naturali: quali sono e come utilizzarli

Dietro la ritenzione idrica, che porta a un accumulo di liquidi all’interno dell’organismo soprattutto nelle zone soggette a depositi di adipe, possono nascondersi uno stile di vita errato o celarsi patologie anche di natura cardiovascolare, che rendono indispensabile un controllo medico per poter avviare terapie adeguate.

Solo nel caso in cui l’accumulo di liquidi sia dovuto esclusivamente a una serie di abitudini scorrette, alimentari e non, è possibile affidarsi a una serie di rimedi non farmacologici che possono alleviare il disturbo. Tra le cause più frequenti compaiono la sedentarietà, una insufficiente idratazione, l’assunzione di dosi elevate di sodio e il consumo eccessivo di sale. Nelle donne, inoltre, entrano in gioco altri fattori come il ciclo mestruale che possono peggiorare la situazione, tuttavia anche un abbigliamento troppo aderente e costrittivo rappresenta un fattore di rischio da non sottovalutare.

=> => Scopri i rimedi per il gonfiore addominale


Esistono infatti numerosi drenanti naturali, alimenti e sostanze che si caratterizzano per benefiche proprietà diuretiche ma anche antinfiammatorie. Eccone alcuni.

Finocchio

Infuso finocchio

Oltre all’effetto digestivo, il finocchio vanta un elevato potenziale drenante che lo rende l’ortaggio ideale per il consumo crudo in tutte le stagioni. L’effetto sgonfiante, tuttavia, viene potenziato se il finocchio viene assunto sotto forma di tisana: in questo modo, consumando un paio di tazze al giorno per tre o quattro giorni, è possibile eliminare i liquidi in eccesso.

Aloe vera

Aloe vera

La lista delle proprietà benefiche dell’aloe vera comprende anche l’effetto drenante dovuto alla capacità di eliminare le tossine e di depurare il fegato, contrastando la ritenzione idrica. È preferibile assumere un cucchiaio di estratto di Aloe vera ogni mattina accompagnandolo con abbondante acqua.

Tè verde

Te verde

Un paio di tazze di infuso di tè verde al giorno aiutano a drenare i liquidi in eccesso, a depurare l’organismo dalle tossine e ad agevolare la digestione soprattutto grazie alla presenza di acido clorogenico.

Ananas

Ananas e prato

Grazie all’elevato contenuto di potassio e di fibre, l’ananas rappresenta un drenante naturale utile per favorire l’eliminazione dell’acqua in eccesso ma anche per migliorare la circolazione del sangue. Il basso apporto calorico, inoltre, ne consente un consumo elevato soprattutto come succo ed estratto.

Betulla

Betulla

Diuretica, antinfiammatoria e antibatterica, la betulla è ricca di flavonoidi, tannini, vitamina C e rappresenta l’ingrediente ideale per preparare tisane e infusi drenanti. È possibile bere circa tre tazze al giorno lontano dai pasti per ottenere un effetto ottimale.

Ortica

Ortica

Anche le foglie di ortica sono ricche di proprietà diuretiche, grazie alla presenza di acido caffeico. La tintura madre, ad esempio, si può assumere in gocce per contrastare l’accumulo di liquidi e favorire il drenaggio.

=> Scopri le proprietà della tisana all’ortica


Tarassaco

Tarassaco

Flavonoidi, sali di potassio e lattoni sesquiterpenici rendono invece il tarassaco perfetto per drenare i liquidi in eccesso in modo rapido ed efficace, solitamente assunto come estratto liquido da ingerire un paio di volte al giorno secondo le indicazioni.

Ciliegie

Ciliegie

Se è vero che la polpa delle ciliegie è diuretica e disintossicante, è altrettanto innegabile il potenziale drenate dei peduncoli usati solitamente per preparare decotti e assorbire tutte le proprietà di questa parte della pianta, potassio e magnesio in primis. È tuttavia preferibile utilizzare i peduncoli acerbi.

8 ottobre 2018
Immagini:
Lascia un commento