Dormire meno di 8 ore crea ansia e depressione

Dormire meno di otto ore può far sviluppare una condizione di ansia e di depressione. Chi non dorme a sufficienza sarebbe meno in grado di superare i pensieri negativi rispetto a coloro che dedicano al sonno la giusta quantità di ore.

Uno studio dell’Università di Binghamton ha messo in evidenza che le persone coinvolte nello studio avevano la tendenza ad avere dei pensieri bloccati nella loro mente. Per questo per loro diventava difficile slegarsi dagli stimoli negativi a cui erano esposti.

=> Scopri perché il sesso è un rimedio utile per dormire bene

Gli studiosi si sono resi conto che nel corso del tempo questa condizione poteva diventare più difficile da risolvere visto che il pensiero negativo è rilevante per differenti disturbi, come la depressione e l’ansia. Sono molte le persone che ogni giorno hanno difficoltà a dormire e solo negli Stati Uniti la depressione e l’ansia interessano rispettivamente circa 40 e 16 milioni di adulti ogni anno.

I ricercatori hanno analizzato le abitudini di 52 adulti con pensieri negativi ripetuti. I soggetti studiati sono stati sottoposti a delle interviste per comprendere nello specifico i vari modelli di sonno seguiti. Inoltre hanno visto anche delle foto con l’obiettivo di scatenare risposte emotive, mentre gli studiosi analizzavano i movimenti degli occhi.

=> Leggi perché dormire meno di 7 ore fa aumentare di peso

Dai risultati si è visto che dormire non a sufficienza induce a trascorrere più tempo ad osservare immagini negative dal punto di vista dell’emotività. Meredith Coles, autrice dello studio, ha fatto notare:

Abbiamo scoperto che le persone in questo studio hanno alcune tendenze ad avere pensieri bloccati nelle loro teste. Mentre altre persone potrebbero essere in grado di ricevere informazioni negative e di andare avanti, i partecipanti hanno avuto difficoltà ad ignorarle.

Gli scienziati stanno proseguendo nelle ricerche per capire come possano influire sui disturbi psicologici alcuni fattori come appunto la durata del riposo. Tutto questo potrebbe aiutare un giorno gli psicologi a trattare l’ansia e la depressione con il sonno dei pazienti.

9 gennaio 2018
Immagini:
Lascia un commento