Dormire 20 minuti in più riduce il consumo di cibo spazzatura

Per dimagrire anche dormire ha la sua importanza. È stato provato che anche 20 minuti extra da dedicare al riposo possono essere fondamentali per perdere peso. Dormendo soltanto 20 minuti in più al giorno è come se si riducesse il consumo di cibi poco sani per l’equivalente di mezza fetta di torta.

Lo hanno scoperto i ricercatori del King’s College di Londra. I ricercatori hanno messo in evidenza che, quando un gruppo di persone che dormiva meno di 7 ore a notte veniva aiutato ad aumentare il riposo anche di soli 20 minuti, riusciva a tagliare le calorie assunte ogni giorno.

=> Scopri il rischio ansia e depressione per chi dorme meno di 8 ore

Da questo gli esperti hanno capito che il tempo in più trascorso a dormire è in grado di influenzare anche la dieta quotidiana. Si ritiene che la carenza di sonno renda le cellule cerebrali più reattive nei confronti dei cibi più calorici, spingendoci ad un consumo maggiore.

Secondo gli studiosi questo potrebbe essere il motivo per cui le persone che non dormono abbastanza spesso ingrassano. Ecco perché il dottor Wendy Hall ha dichiarato che aumentare la durata del sonno può portare ad una diminuzione dell’assunzione di zuccheri e quindi a dimagrire. Da questo si deduce che il cambiamento dello stile di vita in generale può veramente aiutare le persone ad avere un’alimentazione più sana.

=> Leggi perché il sesso è un rimedio utile per dormire bene

Alle persone che hanno partecipato allo studio sono stati dati dei consigli personalizzati, come per esempio evitare l’assunzione di caffeina, stabilire una routine rilassante e non andare a letto troppo pieni o troppo affamati.

I risultati della ricerca hanno mostrato che dopo un mese dedicato a una migliore qualità del sonno i partecipanti coinvolti hanno avuto la possibilità di dimagrire, riducendo l’assunzione di zuccheri di una media di 9,6 grammi al giorno.

10 gennaio 2018
Lascia un commento