Dopo il polpo Paul arriva Achille, il gatto indovino per i Mondiali

Si ricorderà di certo l’amato Paul, il polpo divenuto famoso nel 2010 per aver indovinato gran parte dei pronostici per i Mondiali di Calcio in Sudafrica dello stesso anno. Il piccolo animaletto marino è rimasto impresso nell’immaginario comune, per la sue doti da vero veggente: infilandosi in contenitori abbelliti con le bandiere delle nazioni in gara, ha azzeccato gran parte delle sfide del campionato. Oggi la sua eredità è stata raccolta da un irresistibile gatto bianco, pronto a lanciarsi nelle previsioni per i prossimi Mondiali in Russia.

Il felino in questione si chiama Achille, vive a San Pietroburgo ed è uno splendido esemplare bianco, purtroppo sordo. In modo del tutto simile al suo predecessore Paul, il gatto segnala i probabili vincitori di ogni singolo match approfittando di due speciali cucce. Su ognuna è infatti riportata la bandiera di una squadra e il micione, per nulla spaventato dalla scelta, di volta in volta decide di adagiarsi all’interno dell’una o dell’altra cuccia.

=> Scopri gli animali del precedente Euro 2012


Così come riporta Askanews, quella di Achille è certamente una storia singolare. Il gatto fa infatti parte della grande famiglia di felini che vivono all’interno dell’Ermitage di San Pietroburgo, dove da secoli a questi validi animali è destinato il compito di tenere lontani i roditori e altri animaletti indesiderati. La tradizione è nata con Pietro Il Grande, che li introdusse nel palazzo nel diciassettesimo secolo.

=> Scopri le polemiche sui randagi ai Mondiali di Calcio in Russia


Oggi sono più di 70 i gatti che abitano la struttura, tra cui anche l’indovino Achille. La colonia felina ha uno staff dedicato per ogni esigenze, dalle ovvie necessità di nutrimento a quelle di cura, passando per i momenti di svago e di socializzazione. Non resta quindi che aspettare la prossima estate, per scoprire quali delle previsioni del micio si saranno rivelate veritiere.

13 marzo 2018
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento