Toccante ricongiungimento quello tra una famiglia americana di Albuquerque, nel Nuovo Messico, e la loro cagnolina Kiki, ormai lontana da casa da circa 7 anni. La famiglia Madrid è rimasta felicemente sconvolta quando una telefonata li ha raggiunti avvisandoli del ritrovamento della loro piccola quadrupede. Celeste, il capofamiglia, è certo che Kiki non fosse scappata volontariamente ma fosse stata impropriamente rubata nel 2008. Infatti, dopo tutto questo tempo, avevano perso ogni speranza credendo il cane ormai deceduto.

La piccola, che al tempo della scomparsa aveva appena partorito i suoi cuccioli, è stata intercettata da un passante mentre vagava senza meta lungo il bordo della strada. Tanto era debilitata e spaesata che il suo passo è apparso confuso e stanco, infatti lo stesso automobilista ha pensato di averla investita. Preoccupato dell’accaduto l’ha fatta salire in auto e condotta presso il primo centro veterinario. Da una prima visita sommaria il medico ha potuto individuare il microchip e quindi rintracciare i suoi proprietari, ovvero la famiglia Madrid. La cagnolina Kiki, un esemplare di Volpino di Pomerania, indossava ancora il collare che le avevano donato i proprietari.

La piccola è apparsa con il pelo molto lungo e trascurato, con molti denti assenti e un taglio sulla lingua. Deperita, disidratata e molto provata da una vita probabilmente condotta all’aria aperta. Il disagio del randagismo ha agito sul suo corpicino e, per questo motivo, la famiglia la condurrà presto dal veterinario di fiducia, per una visita accurata e gli esami di rito. Nessuno può immaginare cosa abbia passato e vissuto sulla sua pelle, ma ora Kiki è finalmente tornata a casa al sicuro tra le braccia dei Madrid. La gioia e la felicità irrazionale ha travolto tutti quanti, in particolare i figli della coppia che al momento della scomparsa erano caduti in uno stato di depressione e tristezza. La piccola Kiki ovviamente non ha dimenticato il suo branco umano che, probabilmente, ha continuato a cercare per tutti questi anni, finalmente ritrovandolo.

22 settembre 2015
Fonte:
Lascia un commento