Sempre con più frequenza le truffe in Rete coinvolgono anche gli amici a quattro zampe. Oltre all’emersione di un vero e proprio mercato nero, dovuto al furto di cani e gatti, vi è anche chi approfitta dei siti di eCommerce per guadagnare somme illecite. È il caso di una giovane statunitense, dedita a sfruttare la piattaforma Craiglist per vendere cani di altrui proprietà.

Il tutto si sarebbe protratto per mesi: la ragazza, residente dei pressi di Portsmouth, aveva sviluppato un sistema ingegnoso per appropriarsi dei cani altrui, per poi rivenderli al miglior offerente. Sfruttando l’elenco degli esemplari smarriti e trovati da terzi, la malintenzionata si sarebbe spacciata come la reale proprietaria dei quadrupedi. Presi in custodia gli animali, era solita rivenderli sul popolare sito d’annunci a stelle e strisce.

Il sistema truffaldino si è però interrotto quando un uomo, lo scorso sabato, ha riconosciuto la sua cagnolina in uno degli annunci della giovane. Nikita, questo il nome dell’esemplare, era fuggita di casa da qualche settimana, tanto da far perdere le sue tracce al proprietario. È stato collegandosi a Craiglist in cerca della testimonianza di un avvistamento, che Joshua King ha rinvenuto l’animale online.

È stato abbastanza orribile, ero molto stressato e non sapevo cosa fare. Non avrei mai pensato che qualcuno potesse fare qualcosa di simile, quindi mi è preso il dubbio non si trattasse davvero del mio cane.

Contattato l’utente che aveva salvato il cane dalla strada e deciso di ricercarne i proprietari tramite i social, si è appreso come una donna ne avesse reclamato la proprietà. Grazie alla collaborazione fra i due truffati, è stato possibile risalire alla colpevole e assicurarla alla giustizia. Programmato un incontro per la mattina seguente, il legittimo proprietario si è presentato a casa della donna con la polizia al seguito e, nonostante la giovane negasse il cane fosse stato rubato, le reazioni della stessa Nikita hanno levato ogni dubbio. Molto attaccata al suo amico umano, la cagnolina ha iniziato a guarire e scodinzolare di gioia non appena incontrato il suo compagno, confermando così l’illecita sottrazione.

26 novembre 2014
Fonte:
Lascia un commento