È uno di quegli incontri che generano ansia e paura, data la pericolosità di questi abitanti dei mari. Eppure l’avvicinarsi di uno squalo non ha spaventato Melissa Hatheier, una cinquantenne australiana, pronta a stringere fra le braccia l’animale pur di portarlo in salvo. È quanto è accaduto nei pressi di Sydney negli ultimi giorni, per un impresa catturata in video e già divenuta virale.

L’esperta nuotatrice si stava concedendo un bagno all’interno di una piscina naturale nei pressi della spiaggia, una piccola baia dall’acqua poco profonda ricavata da alcune muraglie di roccia. Durante il suo allenamento, ha notato uno squalo di medie dimensioni rimasto intrappolato all’interno della piscina, impossibilitato a ritrovare la via per il mare aperto.

=> Scopri vita e abitudini dello squalo


Senza farsi prendere dallo sconforto e dalla paura, la donna ha avvicinato l’animale e, dopodiché, l’ha acciuffato con le mani, prestando attenzione a non ferirlo. Stretto lo squalo fra le braccia, ha quindi deciso di sollevarlo, per rilasciarlo oltre al muro di roccia.

Intervistata da BBC, Hatheier ha spiegato la sua impresa, sottolineando come le sia parso giusto liberare l’animale nell’oceano, senza esitazione alcuna:

Sembrava delle dimensioni di un bambino, quindi non è stato un problema sollevarlo. Mi sono immersa sopra di lui, ho appoggiato il ginocchio sopra le sue pinne e l’ho abbracciato attorno al collo. Ho quindi pensato: ottimo, in questo modo non può prendermi.

=> Scopri lo squalo maltrattato da alcuni studenti


Così come rivelato dagli esperti a seguito dell’impresa, questa varietà di squalo non supera il metro di lunghezza e non è solita attaccare l’uomo, se non in casi rarissimi. Per quanto dettato dall’istinto, il gesto della nuotatrice non si è quindi rivelato particolarmente pericoloso: gli stessi esperti hanno elogiato lo spirito empatico, nonché la capacità della donna di riconoscere le difficoltà che l’animale potrebbe aver vissuto, nel suo tentativo disperato di abbandonare la piscina naturale.

13 ottobre 2017
In questa pagina si parla di:
Fonte:
BBC
Lascia un commento