Jung Sook Myoung è considerata una signora di mezza età piuttosto bizzarra, in particolare per la sua passione per i cani in una nazione dove sono ancora considerati cibo. La donna di 61 anni vive in Corea del Sud e, da ventisei anni, strappa i quadrupedi alla morte certa, recuperandoli dalla strada, oppure acquistandoli prima che vengano venduti alle macellerie. Nonostante negli ultimi anni si sia registrato un cambio di rotta, con un numero crescente di cani e gatti come animali domestici, la nazione è ancora nota per la vendita e il commercio della carne degli esemplari di affezione.

La sua costanza e amore per i quasi 200 cani che protegge e cura, le sono costati ben sette traslochi di zona e abitazione. Le lamentele del suo vicinato hanno costretto più volte la donna a cambiare sistemazione, ma il fatto non l’ha mai turbata più di tanto. Ciò che importa a Jung Sook Myoung è il benessere dei suoi amici a quattro zampe, che la ripagano con amore incondizionato e tanto affetto. Le autorità della città di Asan conoscono la collocazione della sede dell’ultimo rifugio aperto nel 2014, ma non possiedono nessuna autorizzazione per ispezionarlo e visitarlo.

E mentre in molti si chiedono come possa sfamare duecento bocche una donna che fa le pulizie in un negozio e raccoglie cartone da riciclare, molti di più le sono accanto in questa sua missione di vita. Sostenendola ed elogiando il suo operato. Le spese per cibo e medicine si aggirano intorno ai 1.600 dollari al mese, ma la donna con i capelli d’argento può contare sul supporto di molte donazioni, aiuti da parte di amici e del vicinato. In tanti le donano latte di soia, carne di maiale, cibo per cani e carne in scatola. Un ristoratore per ben quattro anni le ha fornito carne di maiale gratuitamente. La signora vive con poco, tutto ciò che risparmia lo investe nella salute dei suoi amici che sono in forza e felici.

4 febbraio 2016
Fonte:
I vostri commenti
franca, giovedì 4 febbraio 2016 alle19:50 ha scritto: rispondi »

donna magnifica. fb

Lascia un commento