Donna vive in auto con 27 cani e gatti

Non è solamente l’ennesimo caso di animal hoarding, l’accumulo irrefrenabile di animali, ma anche una vicenda che fonda le sue radici nella crisi economica mondiale. Una donna statunitense, una veterana dell’esercito, ha vissuto per molto tempo nella sua automobile con ben 27 tra cani e gatti. Rintracciata dai servizi sociali e dalle associazioni animaliste, ora proprietaria e animali sono al sicuro.

Il tutto è accaduto a Lebanon County, in Pennsylvania, dove l’ufficio locale della Humane Society è entrato in contatto con una donna, dalle generalità non rivelate alla stampa. L’ex militare qualche mese fa ha perso la sua abitazione a causa di alcuni non meglio specificati debiti, quindi si è ritrovata a dover condividere la sua automobile con ben 24 gatti e tre cani, tra cui Persiani, Siamesi e Chihuahua. Raggiunta dalle forze dell’ordine e dai volontari, la veterana non ha opposto alcuna resistenza alla consegna degli animali, anzi si è dimostrata molto felice della possibilità di trovar loro cure adeguate e un riparo al caldo. Non un caso di animal hoarding canonica – nonostante il gran numero di esemplari, non vi sono gli elementi tipici del rifiuto – piuttosto un’ossessione estrema per cani e gatti di un’appassionata che, trovatasi senza più risorse economiche, non ha saputo come provvedere alla loro esistenza.

La donna ha perso la sua casa ed è caduta in gravi condizioni economiche. Ha problemi di salute e si è recata volontariamente all’ospedale, è consapevole di non poter più fornire cure adeguate agli animali. Ha richiesto aiuto prima che fosse troppo tardi. È stata molto cooperativa e riconoscente per gli animali, che ovviamente ama, ora pronti a ricevere le cure di cui hanno bisogno. […] L’interno del veicolo era malconcio, c’era un pessimo odore. Gli animali potevano circolare liberamente nell’abitacolo, dove facevano i bisogni e dove c’era cibo ovunque. Esattamente come ci si aspetterebbe un’auto con 27 animali al suo interno.

Immediatamente consegnati agli esperti veterinari, che hanno provveduto alla ripetizione delle vaccinazioni e all’eradicazione dei parassiti, tutti gli animali pare siano in condizioni accettabili, ovviamente fatta eccezione per i problemi della convivenza forzata in un piccolo spazio. Inoltre, i cani e i gatti salvati pare siano docili e socievoli, oltre che ben addomesticati.

4 marzo 2014
Fonte:
Lascia un commento