L’ennesimo caso di animal hoarding sale agli onori della cronaca. Questa volta protagonisti della vicenda sono ben 72 gatti, trovati in un piccolo appartamento di Fort Myers Shores, in Florida. Molti in pessime condizioni, tra rifiuti biologici e condizioni igieniche inesistenti, i mici sono stati presi in custodia dalle autorità e verranno sottoposti a urgenti cure veterinarie.

Nessuno avrebbe mai sospettato che nella casa della donna, di cui l’identità non è stata svelata, potessero essere stipati così tanti gatti. I vicini di casa non sembrano mai aver notato nulla di sospetto e la proprietaria degli animali è definita come una persona tranquilla e socievole. Qualcuno, tuttavia, deve aver fiutato qualche indizio e allertato la polizia locale.

Arrivati sul posto, gli agenti si sono trovati a dover fronteggiare uno scenario da film horror: 72 gatti, alcuni liberi altri rinchiusi in piccole gabbie, in condizioni di salute precarie e ricoperti di urina e feci. Un olezzo incredibile emanato da qualsiasi stanza dell’appartamento, tanto che le forze dell’ordine si sarebbero dovute munire di speciali mascherine per portare in salvo gli animali. Così spiega Tony Backhurst, luogotenente per i Lee County Domestic Animal Services:

La casa è assolutamente ricolma di gatti ammassati l’uno sull’altro, in gabbie, ed è piena di feci e urina. È davvero molto difficile respirare, non si può rimanere all’interno a lungo.

Eppure la proprietaria, interrogata dagli agenti, non pare fosse consapevole dell’incredibile condizioni di vita in cui ha costretto se stessa e i mici. Anzi, si ritiene una salvatrice, perché avrebbe rimosso gli animali dalla strada offrendo loro un’abitazione calda. Così ha raccontato Adam Rudd, un vicino di casa:

È amorevole, premurosa. Racconta di come abbia salvato alcuni gatti, alcuni regalandoli o trovando per loro delle case accoglienti. Sono felice possa ora trovare dell’aiuto per i gatti, ma sono sicuro sia anche un po’ arrabbiata.

Al momento, nessuna accusa è stata formalizzata nei confronto della donna, perché ne è stato riconosciuto il suo status psicologico compromesso. I gatti sono presi in carico dai gattili locali, tuttavia già pieni di altri esemplari: le autorità dovranno ora decidere il da farsi.

20 marzo 2014
Lascia un commento