Donald Trump contro gli animali domestici: Twitter esplode

È scontro aperto tra Donald Trump e gli appassionati di animali domestici, pronti nelle ultime ore ad affollare la piattaforma Twitter con messaggi di protesta rivolti al Presidente degli Stati Uniti. La contrapposizione nasce da alcune dichiarazioni, non ufficialmente confermate dalla Casa Bianca, in merito alla considerazione che Trump avrebbe per cani e gatti: sarebbero inutili, un vezzo per le classi più povere della nazione.

L’indiscrezione in questione è emersa da un’articolo apparso sul The Atlantic, relativo tuttavia a un’altra questione: il rapporto del magnate con il vicepresidente Mike Pence. Tra le varie questioni riportate, in poche righe si parlerebbe anche del singolare rapporto di Trump con gli animali domestici: il Presidente avrebbe criticato aspramente la decisione, presa dalla famiglia Pence, di accudire alcuni amici a quattro zampe.

=> Scopri le controversie di Trump sui trofei animali


Secondo quanto riportato, Trump vedrebbe l’accudimento di animali come una questione da “classi povere”, un vero e proprio imbarazzo per chi vuole mantenere un certo status. Ed è proprio con la parola “imbarazzo” che viene descritta la reazione del Presidente dopo aver appreso la notizia che Pence, al momento del trasferimento presso il Naval Observatory qualche tempo fa, ha deciso di portare con sé due gatti, un coniglio e un serpente.

Trump ha ridicolizzato il piccolo zoo del suo segretario, stando a un consigliere di lungo corso. “Era imbarazzato, ha pensato fosse da ceti poveri, ha pensato che Pence fosse un campagnolo”.

=> Scopri il rifiuto di Trump per il cane presidenziale


La pubblicazione dell’articolo, sebbene la questione su cani e gatti sia apparsa decisamente secondaria rispetto ad altre questioni sollevate, ha generato un certo caos su Twitter. In molti, infatti, hanno deciso di sfruttare la piattaforma – molto amata dal Presidente – per inoltrare messaggi di protesta, allegando le fotografie dei loro amici a quattro zampe. Così come già noto, inoltre, Trump è uno dei pochissimi abitanti della Casa Bianca che ha deciso di non accompagnare il suo viaggio presidenziale con un cane o un gatto.

7 dicembre 2017
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
ANNA, martedì 12 dicembre 2017 alle12:38 ha scritto: rispondi »

SE NON VUOLE BENE AGLI ANIMALI NON VUOLE BENE NEPPURE ALLE PERSONE ( così diceva mio nonno)

loredana cafasso, giovedì 7 dicembre 2017 alle21:45 ha scritto: rispondi »

MI FA VERAMENTE PENA, IN QUANTO NON ESSENDO IN GRADO DI AMARE CANI O GATTI, FINIRA' CON IL MORIRE SOLO E ABBANDONATO DA TUTTI.

Aldo Barbaro, giovedì 7 dicembre 2017 alle17:18 ha scritto: rispondi »

POVERACCIO E' UN UOMO DESTINATO A RIMANERE SOLO.CHI NON AMA GLI ANIMALI,I CANI IN PARTICOLARE, E' UN SOGGETTO PRIVO DI SENTIMENTI E COME TALE VA TRATTATO.

Lascia un commento