I dolci di Natale calabresi sono tra i più gustosi e sfiziosi della tradizione regionale italiana. In Calabria, un po’ come accade nel resto d’Italia, paese che vai variante che trovi. Una caratteristica comune alla maggior parte delle versioni, tuttavia, è l’impiego del miele come dolcificante.

Vediamo quali sono i dolci calabresi del periodo delle feste e le ricette per realizzarli.

Pitta ‘nchiusa o pitta ‘mpigliata

La pitta ‘nchiusa o pitta ‘mpigliata è un dolce di pasta ripiena di noci, uvetta e fichi. È una torta molto apprezzata anche per l’aspetto festoso. La pasta ripiena viene infatti arrotolata per formare le tipiche rose, che vengono poi accostate nella tortiera.

Ingredienti per uno stampo del diametro di 20 cm:

  • 500 g di farina;
  • 2 uova;
  • 200 ml di vino bianco secco;
  • 100 g di noci sgusciate e sminuzzate;
  • 100 g di pinoli sminuzzati;
  • 100 g di mandorle sgusciate e sminuzzate;
  • 50 g di uvetta sultanina;
  • 150 g di miele tipo acacia;
  • mezzo cucchiaino di cannella;
  • mezzo cucchiaino di chiodi di garofano sminuzzati;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • 100 ml di olio extravergine di oliva.

=> Scopri le proprietà dei fichi


Disponete la farina mescolata con il lievito a fontana sul piano lavoro, quindi aggiungete le uova, il vino, l’olio e lavorate fino a ottenere un impasto compatto ed omogeneo. Fate riposare l’impasto per un’ora e mezzo in un posto caldo e asciutto. Mescolate in una ciotola i pinoli, l’uva passa, le mandorle, le noci, la cannella, i chiodi di garofano. Riprendete l’impasto e dividetelo: con una parte stendete una sfoglia per coprire la base di una tortiera antiaderente, quindi stendete il resto dell’impasto e copritelo con il ripieno preparato in precedenza. Dividete in strisce e arrotolatele su loro stesse, dando la forma di piccole roselline. Disponete le rose ricavate sulla base della torta. Cuocete in forno caldo a 180 °C per circa un’ora. Sfornate, coprite con il miele e servite calde.

Le passulate

Le passulate sono biscotti dalla pasta piuttosto asciutta, arricchiti con frutta secca. Sono dolci che tradizionalmente vengono preparati senza l’aggiunta di burro o uova e, perciò, sono apprezzati anche da chi soffre di intolleranze o segue lo stile alimentare vegano.

Ingredienti:

  • 150 g di noci sgusciate e sminuzzate;
  • 140 di mandorle dolci sgusciate e sminuzzate;
  • 200 g di uvetta sultanina ammollata e sminuzzata;
  • un cucchiaino di cannella;
  • un cucchiaino di chiodi di garofano in polvere;
  • 10 g di scorza grattugiata di mandarino ;
  • 80 g di farina circa;
  • 40 g di miele tiepido.

Mescolate tutti gli ingredienti in una ciotola, quindi unite il miele tiepido poco alla volta e la farina, fino a ottenere un composto compatto ed elastico, da poter stendere col mettarello in una sfoglia spessa. Tagliate i biscotti, in forma quadrata o rettangolare, e cuocete in forno caldo a 180° per 30/40 minuti, finché le assulate avranno preso un deciso colore dorato. Sfornate, fate raffreddare per qualche minuto e servite.

Mostaccioli calabresi

Ingredienti per 20 mostaccioli:

  • 500 g di miele tipo millefiori;
  • 500 g di farina;
  • 3 tuorli;
  • mezza bustina di lievito per dolci.

Mescolate la farina con il lievito, quindi unite i tuorli e tutto il miele. Lavorate l’impasto prima con l’aiuto di una forchetta e poi con le mani, fino a ottenere una pasta liscia e compatta. Trasferite l’impasto sul piano da lavoro e formate un filone. Tagliate quindi 20 porzioni e lavorate le stesse a filoncino e appiattitelo un po’ con le mani. Disponete i mostaccioli su una teglia da forno antiaderente e cuocete in forno caldo per 30 minuti circa, finché saranno dorati. Sfornate, spennellate i dolci caldi con poco miele e fate riposare per qualche ora prima di servire.

25 dicembre 2016
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento