Il dolce moka è una preparazione dedicata a tutti gli amanti del caffè. Una delle bevande più amate dagli italiani, infatti, rappresenta una soluzione perfetta per la bagna, ovvero una sorta di sciroppo da versare sui dolci. E non solo per questo piatto, ma anche per moltissimi altri dessert. Un prodotto perfetto da declinare in due varianti, dolce e amara, secondo le proprie preferenze. Il dolce moka nasce in verità come dessert onnivoro, ma si presta benissimo a una ricetta vegan, che non contenga quindi nessun ingrediente di origine animale.

Non serve nessun particolare attrezzo da cucina per questa ricetta vegan, tranne delle fruste per montare: basti pensare, infatti, come sia un preparato che non necessita del forno. Si tratta quindi di un dessert molto pratico d’estate e molto semplice e veloce da preparare. Tuttavia, bisogna ricordarsi di prepararlo qualche ora prima all’occorrenza, perché ha bisogno di riposare un po’ in frigorifero per solidificare e, quindi, raggiungere una consistenza ottimale.

La ricetta

Ingredienti:

  • 1 moka da 12 tazzine di caffè ristretto;
  • 1 cucchiaio di caffè solubile;
  • 300 g di zucchero velo;
  • 300 g di burro vegetale o burro di soia;
  • 2 banane mature;
  • 300 g di biscotti vegan secchi.

Tagliare a pezzetti la banana. Montare il burro insieme con lo zucchero a velo e aggiungere quindi le banane e il caffè solubile, continuando a mescolare il tutto per formare una crema che risulti compatta. In una pirofila, vanno alternati i vari strati: il primo è formato dai biscotti secchi bagnati con il caffè, il secondo è uno strato di crema, si procede perciò ripetendo l’ordine.

Il dolce moka si mette in frigorifero, in modo che la crema solidifichi, per circa 2-4 ore prima di servirlo, a seconda della temperatura media del proprio apparecchio. È un dessert che può essere conservato per diversi giorni e, quindi, non va consumato necessariamente subito dopo la preparazione.

Lo strato superiore può essere decorato come lo si desidera: con cacao amaro spolverizzato, con fiocchi di panna vegetale, con scaglie di cioccolato vegan oppure con frutta. Dato che il dessert in questione è molto dolce, occorre che anche la frutta decorativa lo sia, quindi via libera a ciliegie, fichi sbucciati e banane molto mature.

Dolce moka, tante occasioni

Il dolce moka, oltre a rappresentare una simpatica sorpresa in un pasto che comprenda degli ospiti, può essere anche un’interessante merenda per i ragazzi: si tratta infatti di un dolce fresco e soddisfacente, perfetto per l’estate. Naturalmente, in quest’ultimo caso, la moka da 12 tazze è meglio farla con il caffè decaffeinato.

A cena va accompagnato con una proposta molto dolce, da bere a fine pasto. Bene il rum, ma anche una coppa di vino moscato potrebbe essere una valida alternativa. Naturalmente, qualunque liquore fatto in casa – dal limoncello, al mandarino, passando per il finocchietto e il più raro melograno – possono sposarsi bene con il gusto dolcissimo del dolce moka.

14 agosto 2016
Lascia un commento