DogEtiquette, il galateo per cani

L’educazione di un animale domestico è importante per una buona convivenza, sia con i membri della sua famiglia che con gli umani incontrati durante le più svariate occasioni giornaliere. Un fatto che si rivela di particolare importante per i cani, anche se non basta l’addestramento per garantire un buon comportamento del nostro amico a quattro zampe. Esistono, infatti, una serie di regole che coinvolgono non solo Fido, ma anche il suo padrone.

Si tratta della DogEtiquette, il galateo per i cani e per i loro proprietari. Delle semplici regole di buon senso che ogni umano dovrebbe applicare quando si trova a dover gestire un cane, soprattutto se di natura giocosa, iperattiva o aggressiva. Di seguito, le norme comportamentali da non dimenticare mai:

  1. Guinzaglio: in tutte le uscite pubbliche, il cane deve sempre essere tenuto al guinzaglio, ad eccezione alle zone della città appositamente pensate per la libera corsa. Il guinzaglio impedisce al cane di aggredire umani e altri cani durante una passeggiata e, soprattutto, evita l’evenienza di una fuga non preventivata;
  2. Automobili: i cani non devono essere mai lasciati incustoditi all’interno delle automobili. Potrebbero morire soffocati dal caldo o, semplicemente, essere di gran disturbo per i passanti;
  3. Feste: non bisogna mai portare un cane a una festa fra amici – nemmeno agli estivi barbecue all’aperto – se non quando esplicitamente richiesto dall’organizzatore. Gli altri partecipanti potrebbero dimostrarsi fobici di Fido, esserne allergici o potrebbero addirittura comporarsi in modo aggressivo nei confronti di quest’ospite indesiderato;
  4. Bisognini: le deiezioni del cane vanno sempre raccolte armandosi di apposita busta e paletta. È un gesto di civiltà per mantenere le città, e le scarpe degli ignari avventori, pulite;
  5. Parco: se il cane ai parchetti dovesse dimostrarsi troppo aggressivo, rumoroso o fastidioso per gli astanti, bisogna immediatamente prendere la via di casa. Il cane imparerà, così, come a ogni comportamento indesiderato corrisponda una punizione;
  6. Periodo fertile: i proprietari di cagnoline non sterilizzate dovrebbero evitare di portare al parco l’animale durante il periodo fertile, almeno non nelle ore di punta. La cosiddetta fase del “calore”, infatti, spinge gli esemplari maschi presenti a comportarsi in modo inconsueto e può addirittura generare delle risse canine;
  7. Terreni altrui: evitare di far giocare il proprio animale su terreni di proprietà altrui, anche quando dubbia. Anche di fronte a uno splendido prato verde, bisogna credere l’autorizzazione al proprietario: non solo il cane potrebbe lasciare deiezioni sul terreno, ma si rischia di rovinare il manto erboso, in particolare in caso l’area sia adibita alla produzione di fieno per l’allevamento;
  8. Saliva: se il proprio cane dovesse fisiologicamente perdere molta saliva, sarà utile armarsi sempre di salviettine e tovagliolini quando in pubblico. Fido potrebbe involontariamente sporcare gli abiti altrui, soprattutto in spazi ristretti come una corsa sui mezzi pubblici;
  9. Stagni: mai permettere al cane di gettarsi in stagni di dubbia natura o di proprietà incerta. Potrebbero essere veicoli di infezioni terribili, come la leptospirosi;
  10. Viaggi: durante i viaggi, i cani devono essere sempre muniti di museruola o alloggiati negli appositi trasportini. Una volta raggiunta la località di vacanza, controllare l’animale affinché non crei danni o disturbi le persone del proprio hotel;
  11. Passeggiate in aree libere: in tutte quelle zone dove il guinzaglio non è obbligatorio, il cane deve essere sempre controllato tramite comandi verbali. Si eviteranno allontanamenti spontanei o liti con gli altri animali.

8 novembre 2012
Fonte:
I vostri commenti
Dani Pedalatoro, venerdì 30 maggio 2014 alle10:19 ha scritto: rispondi »

punto 4: le feci vanno raccolte perché se contenenti parassiti questi possono venire trasmessi ai cani che si avvicinano. purtroppo in giro ne è pieno, anche nei prati dei parchi dove poi col bel tempo i ragazzi vanno a giocare e sdraiarsi!

Lascia un commento