Distributori self service anche per metano e GPL. Questo quanto dichiarato dal ministro per lo Sviluppo Economico Flavio Zanonato, intervenuto in merito all’attuale ondata di scioperi decisi dai benzinai.

Allo studio del Governo Letta una modifica all’attuale legislazione che consenta nuovi impianti “fai da te” anche per metano e GPL. Come spiega lo stesso Zanonato:

È allo studio del Ministero degli Interni una nuova norma di sicurezza per consentire la distribuzione di metano e GPL accanto a carburanti tradizionali nella stessa piazzola anche in modalità self service.

Modifiche che dovrebbero portare notevoli benefici agli automobilisti italiani, consentendo loro di ridurre costi ed emissioni nocive:

Il metano auto ha notevoli potenzialità in termini di vantaggio di costo e riduzione dell’inquinamento. Per questo nel decreto del Fare abbiamo introdotto la norma per cui si possono ottenere i finanziamenti per la bonifica dei distributori non solo per la chiusura ma anche per la trasformazione in distributori di gpl e metano, mantenendo il contributo.

Lo stesso Zanonato incontrerà nelle prossime ore i petrolieri per affrontare il tema dei rincari ai distributori. Un litro di “verde” costa ormai poco meno di 2 euro (punte di 1,877€). Confermato intanto lo sciopero dei benzinai, che prenderà il via dalle 22 di oggi e durerà fino alle 6 di venerdì.

16 luglio 2013
Fonte:
I vostri commenti
alessio, mercoledì 11 settembre 2013 alle22:29 ha scritto: rispondi »

Buongiorno, vorrei togliermi un curiosità, visto che non ho mai ricevuto la stessa risposta da gestori di gpl. Come mai non posso rifornirmi da solo ad una pompa di gpl? Ma soprattutto visto che non è possibile farlo, il gestore o chi mi eroga il gpl può allontanarsi durante l' erogazione, andando a servire ad una pompa di benzina un altra o addirittura altre auto? Grazie per l' attenzione.

Lascia un commento