Disfonia o perdita di voce: consigli e rimedi

Qualsiasi alterazione della voce viene chiamata disfonia, termine utilizzato sia in caso di cambiamenti che riguardano la sua intensità sia quando si assiste a modifiche a livello timbrico e qualitativo. Un disturbo che può essere transitorio o durare nel tempo, provocato da malesseri passeggeri ma anche sintomo di patologie più importanti che necessitano di un intervento medico.

La disfonia si manifesta spesso con una totale afonia, vale a dire incapacità di emettere suoni, tuttavia in alcuni casi la voce può cambiare diventando più rauca e fioca, oppure nasale. Talvolta a questi sintomi si accompagna un fastidio o un dolore a livello della gola, soggetta anche a maggiore secchezza.

=> Scopri i rimedi naturali contro le placche in gola


Prima di analizzare le cause e i possibili rimedi, è bene precisare che in presenza di alcuni fattori di rischio è più probabile soffrire di episodi di disfonia: si parla dei soggetti che avvertono reflusso gastroesofageo, di coloro che sono particolarmente dediti al vizio del fumo e dell’alcol, così come delle persone che usano molto la voce per esigenze professionali.

Cause e trattamenti

A causare disfonia possono essere infiammazioni locali della laringe o della trachea così come riniti, ma anche traumi o malformazioni anche congenite. Da valutare, soprattutto se il disturbo persiste, è anche la presenza di formazioni come cisti, noduli o polipi. In casi come questi occorrono screening specifici che possono essere seguiti da interventi di tipo chirurgico, ovviamente seguendo le indicazioni del medico e degli specialisti.

=> Scopri l’olio di limone contro il mal di gola


I trattamenti consigliati variano in base all’origine del malessere e possono comprendere terapie farmacologiche oppure specifici esercizi mirati a ripristinare le funzioni vocali ottimali. Fondamentale, tuttavia, è cercare di introdurre abitudini salutari ed evitare comportamenti che espongono maggiormente al rischio di alterazioni, come eccessivi sforzi vocali oppure non assumere liquidi a sufficienza andando incontro a uno stato di disidratazione preoccupante.

Rimedi naturali

Per lenire i disturbi che riguardano la gola e dare sollievo alle corde vocali è possibile ricorrere ad alcuni rimedi che arrivano dalla natura, in particolare tisane, infusi, estratti da assumere per via orale.

=> Scopri 5 rimedi per l’influenza autunnale


  • Propoli: noto antibiotico naturale, la propoli rappresenta un toccasana per i disturbi della gola e di tutto il cavo orofaringeo: è possibile assumerla sotto forma di spray orale, estratto secco oppure come tintura madre in gocce da diluire in una bevanda calda. Ottimo è anche il miele alla propoli;
  • Zenzero: tra le virtù dello zenzero figura anche la capacità di ridare energia alle corde vocali, sia consumato fresco sia utilizzato per preparare infusi caldi;
  • Miele e limone: un rimedio naturale molto usato per curare la tosse e il mal di gola è il miele, unito a qualche goccia di limone, utile anche per trovare sollievo dalla disfonia;
  • Liquirizia: un infuso a base di liquirizia aiuta a sfiammare la gola e il cavo orale, tuttavia assumerne quantità eccessive potrebbe essere rischioso per chi soffre di ipertensione.

27 settembre 2017
Lascia un commento