La stagione invernale non sarà piena di fiori e di esplosioni di verde, ma è capace di offrire spettacoli altrettanto suggestivi a chi si avventura nei miti paesaggi innevati sfidando le temperature polari. Lo sa bene un residente del Michigan di nome Jason Robinson che passeggiando nei pressi del fiume Pine River, nella cittadina di Vestaburg, si è imbattuto in un enorme disco di ghiaccio galleggiante.

=> Guarda il fenomeno delle bolle di ghiaccio del lago Abraham

A sorprendere l’uomo, che ha subito ripreso il fenomeno dall’alto del ponte di Schmied Road, è stata la perfezione del cerchio di ghiaccio. Il disco galleggiante appariva così delineato e preciso da far sospettare che fosse stato modellato artificialmente. La mano dell’uomo è però del tutto estranea alla bellezza di questa scultura gelida, scolpita al 100% da Madre Natura.

Robinson è rimasto colpito dal disco di ghiaccio e ha dichiarato ai media locali che si tratta di una delle cose più spettacolari viste nel corso delle sue escursioni nei boschi del Michigan.

=> Scopri lo stagno giapponese che sembra un quadro di Monet

Come è possibile che si formino dischi di ghiaccio così perfetti sul corso di un fiume? Le cause del fenomeno per molto tempo sono rimaste oscure agli scienziati. Una prima ipotesi formulata dagli esperti è che i dischi si formino a causa della spinta delle correnti e dei vortici che animano le acque dei fiumi.

Questo però non spiegherebbe la dimensione dei cerchi, che a volte presentano un diametro di ben 16 metri. Dischi così grandi non potrebbero ruotare con la sola forza esercitata sui blocchi di ghiaccio dai vortici e dalle correnti.

Una spiegazione più attendibile è arrivata da una sperimentazione condotta di recente dagli scienziati della Liège University, in Belgio. I ricercatori con l’ausilio di magneti hanno ricreato le condizioni ambientali dei fiumi ghiacciati, scoprendo che i megadischi ruotavano anche in assenza di correnti.

La causa è da attribuire allo stesso scioglimento del ghiaccio e alla diversa temperatura dell’acqua in superficie. Il disco è composto da una miriade di pezzetti di ghiaccio che ruotando si scontrano con le acque ghiacciate circostanti limandone i bordi e dando origine a un cerchio perfetto.

12 gennaio 2017
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento