È possibile seguire una dieta dimagrante vegana veloce così da avere un corpo snello e in forma, ma bisogna prestare attenzione a non tagliare via dal proprio menu ipocalorico quegli alimenti in grado di fornire tutti i nutrienti essenziali al corretto funzionamento del proprio organismo. Qualche suggerimento arriva dal libro dell’ex modella Kim Barnouin, la quale ha suggerito diversi consigli per essere più magri in tempi rapidi, rimanendo comunque sani.

Con il regime di dieta ipocalorica vegana da lei proposto, non bisogna preoccuparsi troppo delle calorie, ma seguire semplicemente la guida sugli alimenti da assumere durante la giornata. Si incoraggia inoltre a eseguire un regolare esercizio fisico – in particolare lo yoga – e a bere molta acqua, almeno 8 o 12 bicchieri al giorno.

Alla base di tale dieta vi sono moltissimi alimenti ricchi di fibre, frutti, prodotti a base di soia, verdure e altri alimenti naturali. È assolutamente necessario non saltare mai la prima colazione, il pranzo e la cena, e fare uno spuntino light se si avverte fame.

Dieta dimagrante vegana: cosa mangiare

Gli alimenti ammessi nella dieta vegana sono i seguenti: frutta e verdura biologica, prodotti a base di soia, fagioli (in bassa quantità), noci, olio di oliva, di sesamo e di cocco, cereali integrali, pane integrale, pasta integrale, tortillas, riso, orzo, quinoa, patate, patate dolci, patatine di mais, tofu, sciroppo d’acero, zucchero di canna, tè verde decaffeinato e vino rosso biologico (solo ogni tanto).

Esempio di menu

Un tipico menu per una giornata potrebbe prevedere a colazione del mango, banana, kiwi e yogurt di soia; a pranzo, un’insalata biologica con molte verdure crude; come spuntino, una piccola porzione di patatine di mais, e a cena un po’ di riso thai vegano.

Dieta vegana per dimagrire: alimenti vietati

Sono numerosi gli alimenti vietati, che comprendono tutti i prodotti di origine animale (carne, pollame, uova, latticini, pesce), soda, birra, alcolici, caffeina, cibi contenenti additivi chimici come dolcificanti artificiali, e tutto ciò che include farina raffinata o zucchero. Insomma si dovrebbe propendere per una dieta dimagrante ricca di fibre vegan, volta a ripulire e disintossicare l’organismo.

Benefici e rischi della dieta dimagrante vegana

A ogni modo, la dieta consigliata dall’ex modella è, secondo vari esperti, troppo rigida. Farà probabilmente perdere molto peso e anche velocemente ma, visti i cibi consigliati, il contenuto calorico giornaliero sarà sempre troppo basso. Chiunque potrebbe pertanto avere difficoltà a seguirla ed è presente un alto rischio di carenze nutrizionali.

Come sempre per ogni dieta dimagrante, vegana, vegetariana o no, è assolutamente consigliabile chiedere prima il parere di un esperto, il quale suggerirà il tipo di alimentazione ipocalorica migliore in base al proprio corpo.

29 agosto 2013
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
fabiana, martedì 1 settembre 2015 alle10:01 ha scritto: rispondi »

Io sto diventando vegana questo secondo giorno vedo i rosultati quanto ho perso faccio fisica

Lucia, sabato 29 novembre 2014 alle23:22 ha scritto: rispondi »

sono diventata vegana da poco ho 55 anni e dovrei perdere almeno 15/20 kg come posso fare? Grazie

Maria, martedì 30 settembre 2014 alle17:55 ha scritto: rispondi »

La soia puoi mangiarla, purchè a 4 ore di distanza dall eutirox... io non ho la tiroide, uso la soia ed ho perso 27 kg... peró ho fatto anche molto sport!

Teresa , martedì 23 settembre 2014 alle2:18 ha scritto: rispondi »

Ho 55 anni, sono in menopausa, non ho più la tiroide, sono alta 1,65, peso 68 kg, sono vegana e vorrei perdere peso. Consigli x una dieta efficace? Grazie!!

leta, giovedì 21 agosto 2014 alle23:40 ha scritto: rispondi »

fai una ricerca: terapia gerson

Lascia un commento