La dieta vegetariana sarebbe in grado di raddoppiare la perdita di peso. È quanto ha dimostrato una ricerca del Physicians Committee for Responsible Medicine di Washington. Una dieta basata su alimenti naturali garantisce un buon apporto di vitamine, sali minerali e fibre e consentirebbe di ricavare una maggiore energia.

Le persone che seguono un’alimentazione vegetariana riuscirebbero a perdere quasi il doppio del peso rispetto a chi segue una dieta ipocalorica mangiando anche la carne.

=> Leggi perché bere caffè prima di allenarsi aiuta a dimagrire

Lo studio americano ha mostrato che adottare una dieta vegetale e tagliare 500 calorie quotidianamente si tradurrebbe in una perdita media di peso di 13,67 kg dopo sei mesi. La differenza è notevole rispetto a chi mangia carne. Secondo la ricerca, queste persone riuscirebbero nello stesso tempo a perdere solo 7,05 kg.

=> Scopri come funziona e cosa mangiare per seguire la Dieta dei 22 giorni

I ricercatori sostengono che questo sia dovuto al cambiamento delle capacità dell’organismo di immagazzinare il grasso. Seguendo una dieta vegetariana, si potrebbe contare su una maggiore energia, che incoraggia a portare avanti un’alimentazione completamente naturale.

Gli studiosi hanno chiesto a 74 persone adulte con diabete di tipo 2 di ridurre di 500 calorie l’apporto giornaliero per sei mesi di tempo. Metà dei partecipanti ha seguito una dieta vegetariana, l’altra metà un’alimentazione tradizionale che includeva anche la carne. All’inizio dello studio e periodicamente nel corso dell’analisi i ricercatori hanno sottoposto i soggetti a risonanza magnetica.

I risultati hanno mostrato che il gruppo di persone che seguiva una dieta vegetariana ha perso più grasso intorno ai muscoli. I vegetariani avevano anche migliorato il loro senso di sazietà nel corso dei mesi.

14 giugno 2017
Lascia un commento