Più calorie a pranzo e meno a cena per non ingrassare e stare in forma. Una nuova conferma all’ormai quasi “classico” suggerimento arriva dai ricercatori dell’Università della California, che hanno in questi giorni pubblicato i risultati del loro studio sulla rivista scientifica Journal Of Human Nutrition and Dietetics.

Lo studio condotto negli USA sui livelli di calorie da assumere nei vari pasti ha visto coinvolte 239 adulti di ambo i sessi. Le loro abitudini alimentari sono state poi analizzate e poste in relazione al loro stato fisico e alla probabilità di diventare sovrappeso.

In particolare, coloro che consumavano almeno il 33% di calorie a pranzo risultavano meno inclini all’aumento di peso, mentre chi invece privilegiava il pasto serale e concentrava molto dell’apporto energetico a cena evidenziava un rischio maggiore.

I ricercatori sottolineano poi come in generale sia più salutare un più consistente apporto calorico nelle prime ore della giornata, l’importanza di una buona colazione viene confermata anche in relazione al mantenimento del proprio peso forma: un primo pasto della giornata abbondante ridurrebbe le probabilità di ingrassare.

Il consiglio degli esperti è quindi di riservare pasta, fritti e cibi grassi al pranzo, mentre dopo le 17 è più opportuno privilegiare alimenti salutari come frutta e verdura. Infine viene segnalato come assolutamente da evitare la pratica del “saltare la colazione” per bilanciare una cena troppo abbondante, poiché si finirebbe con l’ottenere l’effetto opposto.

18 giugno 2014
Fonte:
Lascia un commento