Difese immunitarie: tre consigli per aumentarle naturalmente

Mantenere alte le difese immunitarie, soprattutto con l’avvicinarsi della stagione più fredda dell’anno, è essenziale per vivere una quotidianità senza intoppi. Un sistema immunitario forte ed efficiente, infatti, rappresenta l’arma migliore non solo per gli agenti esterni, come gli immancabili raffreddori o le influenze, ma anche per fornire energia ed equilibrio alla mente. Con i ritmi dell’esistenza moderna, tra numerosi impegni quotidiani e stress continui, queste difese potrebbero però abbassarsi: quali sono, di conseguenza, i consigli per aumentarle in modo naturale?

Come facile intuire, in questo frangente si forniranno delle indicazioni sullo stile di vita che, come ormai ben noto, può influire sul rinforzamento del sistema immunitario. Qualsiasi questione relativa alla salute, tuttavia, deve essere sempre affrontata in concerto con il medico curante, il quale potrà indicare il trattamento più indicato.

Stress e respirazione

Stress

Non è di certo un segreto: lo stress, soprattutto se duraturo e stratificato, può influire negativamente sul sistema immunitario. Diversi studi negli anni hanno dimostrato come il cortisolo, un ormone i cui livelli aumentano proprio in situazioni e periodi stressanti, sia in grado di attaccare le difese dell’organismo, riducendo il numero di linfociti. Si tratta di una conseguenza poco gradita di un ormone che, tuttavia, ha la sua precisa utilità: prodotto dalle ghiandole surrenali, accelera il metabolismo e le capacità di reazione, quindi predisponendo il fisico a una gestione più efficiente della condizione che genera tensione e preoccupazione.

=> Scopri gli esercizi di respirazione nel pilates


Un aiuto utile può arrivare dagli esercizi di respirazione, capaci di scaricare velocemente le tensioni accumulate, di gestire con più razionalità le situazioni complesse e, nel lungo periodo, di ridurre i livelli di cortisolo per effetto indiretto. È sufficiente, anche solo per una decina di minuti al giorno, concedersi un momento di relax in una stanza silenziosa, inspirando profondamente, mantenendo quindi il respiro per un paio di secondi, ed espirando profondamente. Utile è abbinare questa attività con altre discipline, come la meditazione, lo yoga o la blanda attività fisica: tutti ambiti dalla comprovata azione proprio sullo stress.

Cambi di stagione, dieta e rimedi naturali

Curcuma

Le difese immunitarie sono da sempre messe a dura prova durante i cambi di stagione: l’organismo brucia più energie per adattarsi ai cambiamenti esterni, con conseguenze sia sul metabolismo che sulla mente, sottraendo risorse al sistema immunitario. È per questa ragione che in alcuni mesi a cavallo tra una stagione e l’altra – come ad esempio marzo, giugno e settembre – ci si sente più spossati e si soffre di qualche problematica, si tratti di un’allergia o di un raffreddamento autunnale.

=> Scopri gli alimenti per affrontare il cambio di stagione


Un aiuto arriva certamente dalla dieta, introducendo degli alimenti ricchi di vitamine, pronti a rinforzare proprio il sistema immunitario. In particolare, spazio alla vitamina C – per antonomasia la risorsa dal maggiore effetto sulle difese dell’organismo – e la E, quest’ultima efficiente mezzo di contrasto ai radicali liberi e nemico dell’invecchiamento cellulare. Spazio quindi a kiwi, arance, cavolfiore, broccoli, avocado, olio extravergine di oliva e molti altri. In caso si preferisse l’aiuto di un rimedio naturale, sempre dopo aver consultato il medico, ci si potrà affidare a curcuma, pappa reale, propoli, echinacea, eleuterococco e tanti altri ancora.

Impegni lavorativi, spostamenti e yoga

Yoga

Gli impegni lavorativi, soprattutto se impongono dei continui spostamenti, possono influire in modo rilevante sul benessere del sistema immunitario. Non solo per lo stress generato, così come visto nei precedenti paragrafi, ma anche perché l’organismo è continuamente sottoposto a cambi repentini: di clima, di orario, di alimentazione, di riposo. In particolare, un ruolo determinante è dovuto alla modifica dei cicli del sonno-veglia, davvero dannosi per le difese del corpo.

=> Scopri i benefici dello yoga sulla memoria


Un aiuto può giungere dallo yoga o, comunque, da tutte quelle discipline che permettono non solo di liberare la mente, ma anche di rilassare i muscoli, stendere i nervi, recuperare la postura e il baricentro. Possono bastare anche solo 20-30 minuti al giorno per ritornare rapidamente in piena forma.

20 ottobre 2018
Lascia un commento