Stop all’invecchiamento con la dieta vegetariana. A sostenerlo una ricerca della UCSF (University of California on San Francisco) guidata dal nutrizionista Dr. Dean Ornish, presidente e fondatore del Preventive Medicine Research Institute, secondo la quale uno stile alimentare corretto aiuterebbe oltre la prevenzione di alcune specifiche patologie.

La dieta vegetariana interverrebbe secondo Ornish nell’aumentare la lunghezza dei “telomeri”, parte finale dei legamenti cromosomici, un parametro ritenuto indicativo in merito all’aspettativa di vita dell’individuo. L’esperimento condotto dal nutrizionista ha evidenziato come nei 10 pazienti sottoposti a regime dietetico vegetariano questa misura sia cresciuta in appena tre mesi di sperimentazione, mutamento non registrato nei 25 soggetti che componevano il gruppo di controllo (i quali hanno seguito quindi una differente tipologia di alimentazione).

Alcuni soggetti hanno poi continuato a migliorare in maniera progressiva il proprio stile di vita, arrivando nell’arco dei 5 anni di durata della sperimentazione a un allungamento dei telomeri di circa il 10%. Coloro che non hanno seguito una dieta vegetariana e fatto sport hanno evidenziato invece una diminuzione della misurazione di circa il 3%. A commentare i risultati lo stesso Dr. Ornish:

È il primo studio a evidenziare che un intervento sullo stile di vita può bloccare l’invecchiamento cellulare e sono convinto che questi risultati non siano confinati a pazienti con il cancro della prostata.

Molto spesso le persone pensano ‘Oh, io ho dei geni cattivi, non c’è niente che io possa fare’, ma questi risultati indicano che i telomeri possono essere allungati se le persone cambiano il modo di vivere. La ricerca indica che i telomeri più lunghi sono associati a un minor numero di malattie e una maggiore durata.

1 ottobre 2013
Fonte:
I vostri commenti
Rita, domenica 26 marzo 2017 alle8:59 ha scritto: rispondi »

Sono vegana e nonostante tutte le accortezze possibili ho sempre bisogno di dolci Ho 57anni sono diventata un po' pigra ma ora che le giornate si sono allungate comincerò ad andare a camminare Volevo però chiedervi se possibile avere una dieta vegana settimanale dove poter cucinare al volo e con le giuste quantità visto che ho sempre fame e, a volte, mangerei anche i miei cani crudi magari sbaglio qualcosa anche se le porzioni che mangio non sono poche Vi ringrazio per l attenzione Buona giornata Rita

massimo, martedì 13 ottobre 2015 alle12:11 ha scritto: rispondi »

vorrei cominciare una dieta vegetariana, ho 64 anni e alcuni piccoli disturbi intestinale (esofagite, bruciori) colesterolo appena sopra la norma, faccio molto movimento all'aperto, ma credo non basti più. mi piace la carne e ad oggi la mangio spesso durante la settimana, sarà possibile cambiare modo di alimentarsi e non soffrire???

Gianna , giovedì 17 aprile 2014 alle12:58 ha scritto: rispondi »

Salve vorrei saperne di più sul come ritardare l'invecchiamento della pelle con la dieta vegetariana grazie

gabriele, sabato 12 aprile 2014 alle0:15 ha scritto: rispondi »

Ciao... volevo sapere se la dieta vegetariana porta ad una perdita di capelli poiche composti da cistina e lisina...

Virgilio Carrapa, martedì 4 marzo 2014 alle15:39 ha scritto: rispondi »

Cari amici;sono vegetariano da oltre 43 anni.Dopo tutte le ricerche che sono state fate nel campo dell'alimentazione ci sono ancora persone che parlano a favore di alimenti morti e senza vita.Viene saputo che la vita viene dalla vita ,mentre dalla morte viene solo morte e distruzione.Le nostre cellule sono fatte di energia vitale mentre un animale dopo che viene assassinato e l'anima viene strappata con violenza dal corpo,tutte le cellule automaticamente vanno in putrefazione.Allora cosa realmente stiamo mangiando?La frutta,la verdura e tutti gli alimenti vegetali contengono non solo vitamine in grande misura ,ma contengono anche delle proteine.Poi ci sono semi e legumi ricchissimi di nutrienti e proteine per il nostro fabbisogno.Cento grammi di lenticchie contengono più proteine di in kg di carne.Le proteine vegetali sono veramente un universo di salute e benessere.Poi il seme e portatore di vita.Proviamo a piantare una bistecca e vediamo se nasce una pianta.Cari amici dobbiamo finirla di dire delle cose senza pensarci. Perchè quando diciamo una cosa dovremmo essere responsabili per quella cosa che stiamo per dire.Tanti anni fa avevo un amico che faceva il trasportatore di cadaveri(carne)poi abbandonò quel così detto lavoro e divenne vegetariano.Mi raccontava che quando arrivava a destinazione col carico di cadaveri,tutta la carne era completamente piena si milioni di vermi.Poi veniva messa in dei grandi contenitori di un certo acido che scuotendo le cellule della carne diventava rossa solo a causa di quell'acido nel quale veniva immersa.Con questo voglio dire che quando parliamo di alimenti,per prima cosa dovremmo stare attenti a quello che diciamo.Dovremmo informarci sulle nuove ricerche sull'alimentazione. Perché come diceva Ippocrate il Padre indiscusso della medicina ,noi siamo quello che mangiamo.Diceva ;fate che il vostro cibo sia la vostra medicina e che la vostra medicina sia il vostro cibo.Dovremmo stare attenti a quello che diciamo,perché per prima cosa facciamo del male a noi stessi,alla nostra famiglia e al pianeta che ci ospita. Un vegetariano consuma solo il due per cento delle risorse del pianeta ,mentre quelli che mangiano carne si divorano il 98 per cento.Ecco perché la vita viene solo dalla vita ,mentre dalla morte degli animali innocenti arriverà solo morte e distruzione.Dobbiamo da subito diventare amanti della vita e ad imparare a volerci più bene e ad amarci di più....

Lascia un commento