Una dieta vegetariana dimagrante è la soluzione giusta per perdere peso velocemente, nel giro di pochissimi giorni. Chi vuole dunque liberarsi in fretta di quei chili in eccesso accumulati può ricorrervi, è tra l’altro piuttosto semplice da seguire e prevede l’introduzione di molti alimenti che non vanno nemmeno cucinati.

Chiaramente non va introdotto alcun tipo di carne, cosa che permetterà al corpo di liberarsi da tutti quegli agenti inquinanti che vengono rilasciati dagli alimenti trasformati in fase di cottura oppure di origine animale.

Tale tipo di dieta si sta tra l’altro diffondendo in Italia ed è benefica per la salute: un piano alimentare vegetariano ha svariati benefici, specialmente se si segue per qualche giorno e in modo corretto, cosa che permette di disintossicare il proprio corpo.

La sola frutta e verdura non può compensare tutti i bisogni del nostro corpo ma si possono assumere determinati supplementi alimentari che forniranno il nutrimento necessario a garantire al nostro organismo tutto ciò di cui ha bisogno.

Proviamo a seguire questa dieta vetegariana della durata di soli tre giorni, che sarà caratterizzata da frutta e verdura, cereali, legumi e tutti quegli alimenti forniti soltanto dal mondo vegetale. Escludiamo per questo breve periodo i derivati animali che non sono assolutamente previsti in questo regime alimentare ipocalorico.

Ecco un esempio di dieta veloce vegetariana:

Giorno 1
Colazione: un bicchiere di succo di pompelmo e una tazza di muesli integrale con latte di soia;
Pranzo: Verdure al vapore e fagiolini al tegamino, accompagnare il tutto con una fetta di pane integrale.
Cena: tofu in padella con funghi e asparagi su un letto di riso cotto al vapore.
Dessert: due gallette di riso con gelatina o marmellata.

Giorno 2
Colazione: fragole e una banana con una fetta di pane integrale e un poco di burro di arachidi.
Pranzo: insalata mista con lattuga, pomodoro, radicchio e mais; per dessert mangiate una macedonia di fragole.
Cena: paté di patate e broccoli con un rotolo di pane integrale e pomodori. Per concludere si possono mangiare due frittelle con l’uvetta.
Dessert: due prugne e una tazza di sorbetto.

Giorno 3
Colazione: due fette biscottate integrali con crema di formaggio di soia e una tazza di tè verde.
Pranzo: pane di segale con peperoni e zucchine impanate con la farina d’avena.
Cena: due peperoni grandi ripieni di riso e mais, e un misto di funghi grigliati con aglio e prezzemolo.
Dessert: una tazza di yogurt di soia con fragole fresche.

Ricordiamoci di bere moltissima acqua, circa due litri al giorno, che aiuterà l’organismo a espellere le tossine che causano il gonfiore alla pancia. Questa dieta, se seguita a dovere, permetterà di sgonfiarsi e dimagrire nel solo giro di qualche giorno, e se si aggiunge un po’ di sana attività fisica svolta quotidianamente e magari mirata a stimolare e accelerare il metabolismo e a bruciare i grassi, i risultati benefici sulla linea si vedranno a vista d’occhio.

26 marzo 2013
I vostri commenti
annamaria, lunedì 21 agosto 2017 alle21:03 ha scritto: rispondi »

salve ho 64 anni e sono alta 1.60 e peso 79 chili aiutatemi a dimagrire grazieeeee

rosaria, mercoledì 14 giugno 2017 alle16:26 ha scritto: rispondi »

Sono vegetariana,ho messo due/tre kg e non riesco a perderli,faccio camminate di un ora quattro volte a settimana,ma non basta,cosa mi suggerite? grazie

Francesca, lunedì 13 febbraio 2017 alle8:50 ha scritto: rispondi »

Vorrei far una dieta vegetariana... Ma no n solo per 3 giorni

Nicoletta, domenica 23 ottobre 2016 alle20:44 ha scritto: rispondi »

Non mangio carne perché sono contro agli allevamenti intensivi.Sono convinta che un animale allevato come sono purtroppo oggi è macellati in modo così barbaro non possono dare buone energie,anzi, lo stesso vale per i derivati.Mangio solo uova di cui conosco la provenienza e pesci pescati nati e vissuti liberi.

Luisa, sabato 17 settembre 2016 alle22:23 ha scritto: rispondi »

Grazie Cinzia x i tuoi consigli. L'amore per gli animali mi ha portato a voler adottare un'alimentazione vegetariana ma non avendo molto tempo ho difficoltà ad organizzarmi. Soprattutto per le mie figlie, ho paura di non dare loro un apporto nutrizionale equilibrato e completo.

Lascia un commento