La cucina vegana può essere accessibile, divertente e perfino sensuale. A dimostralo è l’attrice Pamela Anderson, che dal suo sito “The Sensual Vegan” ha lanciato 10 vignette a tema per spiegare la semplicità della dieta vegan anche a coloro che non la conoscono.

Realizzati in collaborazione con il fratello, Gerry Anderson, i video sono stati girati nella cucina dell’attrice. La vera protagonista è la chef Delahna Flagg, mentre Pamela si diverte a fare la sous chef, dispensando consigli e aneddoti divertenti sulla sua vita da vegana.

L’obiettivo, aveva spiegato l’attrice tempo addietro, è quello di rendere accessibile la dieta vegan a tutti coloro che non la conoscono e suggerire preziosi consigli per chi vuole intraprendere questo percorso. Il tutto condito da un clima divertente e familiare. Pamela Anderson ha spiegato:

Impariamo a cucinare dai genitori, seguendo un modello con cui siamo cresciuti. Se però poi si fa un scelta diversa, come quella vegana, senza sapere bene come fare ad avere una dieta equilibrata ti trovi spiazzata. Anche io potrei vivere di pane, patate e burro d’arachidi, ma adesso il mio repertorio si sta allargando.

Oltre alla promozione dell’alimentazione vegana, Pamela Anderson è impegnata da anni nella lotta contro lo sfruttamento degli animali con diversi libri e una linea di moda interamente cruelty free.

Nella prima puntata della serie, le due donne hanno realizzato uno stufato di fagioli, lenticchie, quinoa e zenzero, con un’insalata di finocchi come accompagnamento. Insieme ai consigli su come cucinare al meglio gli ingredienti vegan e dove trovarli, Anderson e Flagg suggeriscono idee divertenti, ricette afrodisiache e menù per occasioni speciali.

La web serie fa parte di un progetto più ampio, che Pamela Anderson pubblicherà il prossimo anno. Il prodotto dovrebbe essere una sorta di vademecum per diventare vegani, corredato delle storie personali e del racconto delle difficoltà che l’attrice ha riscontrato nell’intraprendere la strada del totally cruelty free.

9 luglio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Via:
Lascia un commento