Una dieta speciale per preparare gli studenti alla maturità. Sono quasi mezzo milione gli alunni che affronteranno a breve l’esame, con la conseguente dose di stress che un evento così importante comporta. Per aiutare i ragazzi al meglio Coldiretti ha stilato una lista degli alimenti consigliati e sconsigliati in un periodo così delicato.

Caffè, patatine, salatini e cioccolata sono tra gli alimenti da bandire. A differenza di quanto si pensi, bere caffè prima di una prova influisce negativamente sulle prestazioni perché provoca ansia, insonnia ed eccitazione, riducendo concentrazione e tranquillità.

È bene evitare troppi condimenti, in particolare prodotti ricchi di sodio come curry, pepe, paprika e sale, ma anche il glutammato monosodico che si trova nei classici dadi da cucina e gli alimenti in scatola. Questi, inoltre, sono da bandire dalla dieta anche perché ricchi di conservanti.

Secondo la dieta di Coldiretti sono gli alimenti ricchi di sostanze rilassanti i più indicati per aiutare gli studenti a gestire la tensione pre esame. Via libera dunque a legumi, uova bollite, carne, pesce, formaggi freschi che, grazie alla presenza del triptofano, un amminoacido, favorisce la sintesi della serotonina. In questo modo il cibo influisce sul benessere e il neurotrasmettitore stimola una sensazione di benessere.

Immancabili le verdure come lattuga e radicchio, ma anche aglio e cipolla, che aiutano a conciliare il sonno grazie alle loro proprietà sedative. Un bicchiere di latte caldo prima di andare a dormire rilassa i nervi e riduce e l’acidità gastrica, così come lo yogurt.

In particolare per gestire l’ulteriore nervosismo derivante dall’afa del periodo è molto importante l’apporto della frutta nella dieta dei maturandi. Gli esperti di Coldiretti non bandiscono i dolci: un prodotto ricco di carboidrati semplici va bene, perché ha una funzione antistress.

Infine Coldiretti consiglia non solo di fare attenzione alle pietanze scelte e alle quantità, ma anche ai ritmi sonno – veglia. Anche in questo caso gli eccessi sono da bandire, cercando di riposare in maniera regolare e sufficiente per tutto il periodo che precede l’esame di maturità.

17 giugno 2015
Fonte:
Lascia un commento