La Dieta Mediterranea rappresenta uno dei più salutari e importanti patrimoni italiani. Nata nel Sud Italia, questa particolare alimentazione racchiude in sé molti principi nutritivi utili al mantenimento della salute di uomini e donne. Ora arriva però una novità in campo medico che potrebbe sollevare gli animi soprattutto della componente maschile.

L’attenzione a tavola garantita dalla Dieta Mediterranea sarebbe secondo gli oncologi italiani un vero e proprio aiuto naturale nella prevenzione del tumore alla prostata. Questa particolare forma tumorale risente in misura importante del regime alimentare del soggetto, che se ricco di grassi, fritti e carne rossa può rappresentare un fattore di rischio notevole.

A dimostrarlo i dati registrati in Italia riguardanti la diffusione di patologie tumorali, secondo i quali il tumore alla prostata colpirebbe soprattutto nelle Regioni del Nord e nell’Umbria, Regione ad alto consumo di carne rossa e insaccati, mentre il Sud si posiziona agli ultimi posti per tasso di diagnosi ogni anno.

Il Piemonte si afferma come l’area con il più alto tasso di casi ogni anno. Minor diffusione invece per la Basilicata, seguita a poca distanza da un’altra Regione del Sud Italia, la Calabria.

Dieta Mediterranea che si conferma quindi una soluzione valida per l’alimentazione salutare, utile per tenersi in forma e contribuire alla prevenzione di malattie cardiovascolari, neurodegenerative e, come affermato da alcuni recenti studi, di un tumore su tre.

25 novembre 2013
Fonte:
AGI
Lascia un commento