La Dieta Mediterranea può aiutare a ridurre di un terzo il rischio di diabete di tipo 2. Secondo i ricercatori spagnoli dell’Università di Rovira i Virgili l’alimentazione patrimonio UNESCO sarebbe la più salutare contro questa patologia. Lo studio è stato pubblicato online su Annals of Internal Medicine.

Nello studio spagnolo sulla Dieta Mediterranea sono stati coinvolti oltre 3.500 volontari di età compresa tra i 55 e gli 80 anni, che sono poi stati seguiti dal Dr. Jordi Salas-Salvado e colleghi per un periodo di 4 anni. I soggetti sono stati divisi in maniera casuale in due distinti gruppi, sottoposti durante la ricerca a due differenti tipologie di alimentazione: il primo gruppo ha seguito il mangiar bene mediterraneo mentre il secondo una dieta povera di grassi.

Entrambe povere di grassi saturi, a dare una marcia in più alla Dieta Mediterranea sarebbero olio d’oliva e frutta secca, come le noci, grazie al loro apporto di grassi insaturi (tra i quali anche gli Omega-3 e gli Omega-6). Essendo poi una dieta ad alto contenuto di sostanze antinfiammatorie, l’alimentazione tipica mediterranea favorirebbe la protezione dal diabete, dal quale nessuno dei partecipanti era affetto prima dell’inizio dello studio.

Nei risultati presentati i ricercatori mostrano come dei 273 volontari che hanno manifestato il diabete di tipo 2 durante il periodo di analisi l’8,8% seguiva un’alimentazione povera di grassi mentre migliori erano le percentuali di chi aveva integrato la propria dieta con frutta secca (7,4%) o che aveva seguito la Dieta Mediterranea (6,9%).

Importante quindi nella lotta al diabete di tipo 2, concludono i ricercatori, il ricorso a un’alimentazione che non soltanto riduca l’apporto di grassi saturi, ma che sappia anche apportare il giusto quantitativo di quelli insaturi. Ideale si rivela quindi la Dieta Mediterranea, ricca di olio d’oliva e prodotti benefici anche contro le malattie cardiovascolari.

8 gennaio 2014
Fonte:
I vostri commenti
Riccardo Colucci, mercoledì 2 aprile 2014 alle10:58 ha scritto: rispondi »

Le informazioni sopra descritte, a mio modesto avviso sono molto d'aiuto non solo alla prevenzione "salute", ma anche per chi come me è affetto da patologie tipo: diabete, ipertensione ecc., in quanto ti aiutano, stimolano, in modo semplice (senza forzature) a seguire i citati consigli relativi alla dieta alimentare e, quindi, un grazie di cuoree BUON LAVORO.

Lascia un commento